Ferpi > News > Fascino e vantaggi della Corporate Social Responsibility

Fascino e vantaggi della Corporate Social Responsibility

20/02/2008

Secondo uno studio di Ibm fare del bene paga in termini di profitto. Una politica aziendale attenta alle ragioni della Csr si rivela vincente soprattutto sulla competitività e aiuta ad attrarre le migliori risorse.

Il 36 per cento dei 250 casi studio presi in esame nell'analisi di Ibm ha ammesso di non sentirsi ancora del tutto a posto con la coscienza per quanto riguarda le politiche di Corporate Social Responsibility, eppure la maggior parte delle aziende ci crede e, soprattutto, pensa che la Csr faccia bene al business, alla reputazione e alla competitività: insomma fare del bene fa bene anche alle tasche aziendali.
Infatti secondo il recente studio 360° Responsibility: Creating an Integrated Strategy for Sustainable Growth condotto dall'IBM Institute for Business Value, il mondo corporate che si dimostra attento alle politiche di responsabilità sociale viene premiato. In particolare la Csr paga in termini di flessibilità, credibilità e possibilità di differenziazione.
Difficile che il business vada male se tutte le attività che sono nella curva del valore sono integrate. I manager aziendali nel 65 per cento dei casi credono genericamente che la Csr abbia un'influenza positiva, nel 59 per cento dei casi sostengono che abbia un impatto diretto sul fatturato e nel 54 per cento dei casi sostengono che possa trasformarsi in un vantaggio competitivo. L'altro dato che emerge riguarda il cambiamento di percezione da parte dei consumatori che, grazie ad Internet, sono sempre più sensibili alle cause sociali e hanno sempre più accesso a informazioni dettagliate.
Redazione Totem - Emanuela Di Pasqua
 

COMMENTI

Eventi