Ferpi > News > Fedeli alla notizia, specie se online

Fedeli alla notizia, specie se online

08/11/2004

I giornali online vanno più forte della carta: il 70 percento degli intervistati nell'ambito di una recente ricerca consulta un giornale online ogni giorno, mentre solo il 42 per cento legge un giornale cartaceo quotidianamente.

Esce una ricerca di Yahoo! sul "solito" argomento: informazione su cellulosa o via web?La peculiarità di questa ricerca, rispetto alle molte altre che sono uscite in tema, è che si rivolge al lettore fedele, quello che comunque legge i giornali tutti i giorni e ha una certa sete di informazione. Quello che compra il giornale o lo legge via Internet anche la domenica, anche quando è scomodo, anche in vacanza. Questo tipo di lettore, definito forte, preferisce la Rete alla carta stampata: il 70% dei lettori leali accede infatti quotidianamente ai siti di informazione, contro un "misero" 42% che acquista quotidianamente il giornale su carta. In realtà i risultati corrispondono a un differente approccio all'informazione: ovvio che nella ricerca tempestiva della notizia pura e semplice la Rete sia molto più indicata, mentre il quotidiano cartaceo rimane la fonte preferita per l'analisi e l'approfondimento. Il comportamento del lettore online è del resto impaziente e saltellante, diversamente da quello fedele alla carta. Non rischia dunque di essere fuorviante un paragone tra due modi tanto diversi di attingere all'informazione? La ricerca del celebre search engine era finalizzata anche a studiare i comportamenti consumistici dei lettori, sia offline che online. In quest'ottica il lettore online risulta avere un approccio più critico, dedicandosi a uno shopping "multi-canale" e comparando sul Web gli articoli che lo interessano.Emanuela Di Pasqua - Totem

COMMENTI

Eventi