Ferpi > News > God bless blogging

God bless blogging

03/05/2005

Business Week benedice il fenomeno blogging e invita Ceo, Rp professionals e aziende a svegliarsi.

Si torna sull'argomento blog ancora una volta. E' ormai uno dei temi più caldi e ognuno lo osserva dal proprio punto di vista. Le considerazioni si sprecano, nessuno può più fare a meno di considerarne l'importanza e la strategicità. Le aziende sono quasi obbligate a fare i conti con questa sorta di diari personali, gli rp dovrebbero carpirne le regole di comunicazione e tenerli d'occhio, i Ceo dovrebbero avvicinarli e usarli.Business Week  li censisce e riporta alcuni importanti dichiarazioni di un'autorità in materia, Steve Rubel.Secondo Business Week esistono nella blogosfera circa 9 milioni di blog e ogni giorno crescono al ritmo di 40 mila unità. Partendo dal presupposto che solo l'1 per cento è meritevole di considerazione ed è rilevante per un'accurata informazione, un bravo pr deve comunque tenerne d'occhio circa 400.E' un esercito di siti personali e di aziende che preme sull'opinione pubblica e crea un orientamento di cui non si può non tenere conto. La domanda è: i blog cambieranno il business? Probabile. O quantomeno, al mondo del business conviene utilizzarli, anzichè subirli, anche nel tentativo di aggirare i "mainstream media".Basta leggersi la storia di General Motors.
Emanuela Di Pasqua-Totem

COMMENTI

Eventi