Ferpi > News > Health Care: i migliori strumenti per comunicare con gli stakeholder

Health Care: i migliori strumenti per comunicare con gli stakeholder

17/01/2012

Un report di _Ragan Communications_ su come comunica la Sanità online negli States. Consigliato ai comunicatori della sanità italiana per gli spunti che possono offrire la qualità dei contenuti e il numero di casi analizzato. I suggerimenti di _Biagio Oppi._

di Biagio Oppi
Di Ragan Communications se ne è già parlato su questo sito altre volte e io personalmente faccio ormai un (ab)uso quotidiano delle risorse che offre: dal generalista PR Daily a HR Communication per la comunicazione interna fino ad Health Care Communication News.
Proprio iscrivendomi agli aggiornamenti di quest’ultimo ho ricevuto il report Best Practices in Health Care & Hospital Brand Journalism, Content Marketing and Social Media, che spiega come i più importanti ospedali statunitensi e diverse tra le organizzazioni sanitarie utilizzano l’organization (o brand) journalism, l’online marketing e i social media per costruire solide relazioni con i pubblici interni, per migliorare le relazioni pubbliche e per promuovere i loro servizi.
Si tratta di un report di 60 pagine che si leggono molto agilmente, con una ricca raccolta di casi che credo possano essere utili ai nostri colleghi comunicatori del settore, offrendo esempi concreti per accreditare il ruolo della comunicazione in sanità presso i dirigenti delle strutture.
Uno strumento prezioso per far capire ai dirigenti di strutture sanitarie, ASL, cliniche, etc., quanto può essere utile alle loro organizzazioni lo sviluppo di strumenti per la gestione delle relazioni con i propri stakeholder, al di là della comunicazione routinaria.
Il mercato statunitense della sanità, tra privato e pubblico, è il principale mercato al mondo del settore e la competizione è altissima. Le relazioni pubbliche svolgono un ruolo importantissimo per il fund raising, la costruzione della reputazione, il rapporto con i pubblici interni ed esterni, la promozione dei propri servizi e di campagne di marketing sociale. Negli USA ogni realtà privata o pubblica ha definito le sue specificità anche dal punto di vista delle relazioni pubbliche e i processi in corso in Italia nel settore spingeranno gli attori nazionali a differenziare sempre di più contenuti, mezzi e obiettivi della comunicazione in sanità. Banalmente se per l’ospedale e la clinica privati c’è l’esigenza di essere competitivi sul mercato attraendo il maggior numero di clienti (fidelizzando le famiglie e dando voce ai pazienti, cfr. p.19) dal punto di vista del pubblico (cfr. l’esempio del New York City Health and Hospital Corporation, p.22) l’esigenza è quella di ridurre il numero di pazienti promuovendo campagne di prevenzione sulle proprie aree di competenza.
Il report tratta un po’ tutta la galassia delle Internet PR dalle tipologie di contenuti e notizie, a siti e micrositi, da blog e chat, ad apps e social network, dall’uso del webvideo e delle newsroom, fino al ROI.
Oltre allo spazio dedicato al brand (o organization) journalism (ciò che noi intendiamo abitualmente come storytelling) segnalo in particolare alcuni spunti di interesse: Yammer come social network per la comunicazione interna (p.29), la promozione dei forum tra i pazienti (p.16) e l’analisi dedicata alle risorse per i giornalisti (p.55).
Per ricevere il report gratuitamente è sufficiente iscriversi alla newsletter Health Care Communication News.

Cos’è Ragan Communications
Sin dal 1970, Lawrence Ragan Communications, Inc., è uno dei più importanti editori di comunicazione aziendale ed Rp negli Stati Uniti. Dal 1995, il figlio Mark ha preso le redini dell’azienda. Ad oggi il marchio Ragan include oltre 16 newsletter mirate nei settori della comunicazione, della scrittura, del commerciale e marketing, delle relazioni con i media e molti altri.

COMMENTI

Eventi