Ferpi > News > Il Beyond the line nello sviluppo economico

Il Beyond the line nello sviluppo economico

26/03/2011

Dopo Roma, il roadshow per la presentazione dell’indagine sugli investimenti in comunicazione non pubblicitaria fa tappa lunedì 4 aprile a Milano, storica capitale della comunicazione italiana, con una tavola rotonda sul _Contributo della comunicazione d’impresa a sostegno dei programmi di sviluppo economico._

La comunicazione è divenuta un driver fondamentale nelle politiche di sviluppo economico delle imprese. Una comunicazione che è sempre meno pubblicitaria e sempre più spostata sul beyond the line: tutto ciò che non è comunicazione pubblicitaria. Se ne discuterà a Milano lunedì 4 aprile presso la Sala delle Colonne del Palazzo Giureconsulti dove è in programma il secondo appuntamento del roadshow di presentazione dell’Indagine sugli Investimenti in Comunicazione non pubblicitaria, la ricerca, promossa da Ferpi e realizzata con il contributo della Fondazione Coca Cola – Hbc Italia, con il patrocinio delle principali associazioni di categoria della comunicazione: Assorel, Assocomunicazione, AISM, Centromarca ed Upa.
L’idea di approfondire il bisogno di comunicazione delle grandi, medie e piccole imprese attraverso una ricerca che facesse il punto della situazione su come sono cambiati gli investimenti in comunicazione è stata coordinata da Alessandro Magnoni, all’interno della sua delega ai rapporti interassociativi come Consigliere Nazionale Ferpi con il supporto della Fondazione Coca-Cola HBC Italia, di cui è anche Consigliere di Amministrazione. Lo scopo era quello di individuare alcuni temi di interesse comune con le altre associazioni professionali nell’area della comunicazione, perché “fare qualcosa assieme insieme” è sempre e certamente più efficace e costruttivo, rispetto ad un “parlare, discutere assieme" di qualche tema, pur se di comune interesse.
L’indagine che si apre con un’analisi di Toni Muzi Falconi è stata realizzata con la collaborazione scientifica dell’Università Luiss di Roma e firmata da Matteo Caroli, della Luiss e Carlo Alberto Pratesi dell’Università Roma 3.
Dalla Ricerca, firmata dai professori Matteo Caroli e Carlo Alberto Pratesi, emerge che le attività di comunicazione non pubblicitaria rappresentano la fetta maggiore degli investimenti totali in comunicazione. E se per le grandi imprese sono il 57% per le medie e piccole imprese superano il 70%, con trend fortemente in crescita. La comunicazione btl e’ costituita da tutte quelle attività prevalentemente “one to one” che vanno dal Customer Relationship Management (CRM), alle vendite e trade marketing, al marketing consumer, il supply chain e business partners e, ovviamente, le Relazioni pubbliche, che attraverso le diverse funzioni di base o specialistiche rappresentano la grande fetta degli investimenti: relazioni con i media, pubblic affairs, investor relations e comunicazione finanziaria, comunicazione interna ed employer branding, eventi.
Lo studio evidenzia come la comunicazione beyond the line sia oramai prossima a raggiungere un livello pari agli investimenti in advertising tradizionale e testimonia l’engagement sempre maggiore dei diversi stakeholders nei confronti dell’impresa. Un beyond the line in cui le relazioni pubbliche, assieme ad alcune loro aree di specializzazione, sono prevalenti e centrali rispetto ad altre attività, soprattutto in termini di prospettive con riferimento alle piccole e medie imprese.
La tappa milanese del roashow è articolata in due momenti. In una prima parte della giornata saranno presentati i risultati, nella seconda metà si parlerà del ruolo della comunicazione nelle imprese. I lavori saranno aperti dagli interventi introduttivi del Delegato regionale Ferpi Lombardia Fabio Famoso e di Attilio Consonni, Presidente Fondazione Coca-Cola HBC Italia, a cui seguirà la presentazione dei risultati della ricerca a cura di Matteo G. Caroli Vicepresidente della facoltà di Economia LUISS Guido Carli e Carlo Alberto Pratesi, Ordinario di Economia e Gestione delle Imprese presso la Facoltà di Economia Università degli Studi Roma Tre. Con i curatori discutono della ricerca, moderati da Alessandro Plateroti, Vicedirettore Il Sole 24 Ore, il presidente di Assorel, Beppe Facchetti, Ivo Ferrario, Direttore Comunicazione e Relazioni Esterne Centromarca, il presidente Aism, Franco Giacomazzi, Giovanna Maggioni, Direttore Generale UPA, Diego Masi, Presidente Assocomunicazione e Giampietro Vecchiato, Vicepresidente Ferpi.
A seguire, Tavola rotonda su “Comunicazione e pubblicità nel rilancio del sistema economico” moderata sempre dal vicedirettore de Il Sole24Ore con Fausto Colombo Ordinario di Teorie e Tecniche dei Media presso la Facoltà di Scienze Politiche Università Cattolica di Milano, Alessandro Magnoni, Direttore Comunicazione e Relazioni Esterne Coca-Cola HBC Italia e Consigliere Nazionale Ferpi, Stefano Maruzzi, Country Manager Google Italia.
Conclusioni della giornata affidate al Presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni e al Ministro dello Sviluppo Economico.
Per partecipare alla presentazione, è necessario inviare la propria conferma di partecipazione a fondazione.cocacolahbc@gmail.com – 02 91431510.

COMMENTI

Eventi