Ferpi > News > Il caso Signorini e lo stile dei tabloid

Il caso Signorini e lo stile dei tabloid

12/11/2014

Giampietro Vecchiato

Al di là delle questioni di “morale”, la recente vicenda del gelato del Ministro Marianna Madia, finita su un nota rivista di gossip, solleva alcuni interrogativi. Una breve riflessione di Giampietro Vecchiato.

Il tabloid è spesso volgare. Il titolo orrendo. Anche se questo è (troppo spesso?) lo stile dei tabloid. è la regola non scritta di questo tipo di giornali, soprattutto inglesi.

Su questo vivono e prosperano. Anche se in Inghilterra nessuno viene perseguito disciplinarmente dall’Ordine dei giornalisti che si mette in cattedra per spiegare a un direttore cos’è giusto e decente pubblicare e cosa non lo è.

Due considerazioni.

La prima. Il tradizionale doppiopesismo italiano o meglio, l’indignazione a giorni alterni. Ci sarebbe stata, mi chiedo, la stessa indignazione se il gelato l’avesse “gustato” un ministro o una collaboratrice di Silvio Berlusconi, anziché Marianna Madia?

La seconda. Non so se ha fatto bene il direttore Alfonso Signorini a chiedere scusa. Mi chiedo infatti: e per le “vittime” del passato? E, soprattutto, per il futuro, che farà? Cambierà radicalmente “stile”?

Sarà la fine dei tabloid italiani?

Inoltre, “non si può chiedere scusa troppe volte”; si perde in credibilità e reputazione.

Cosa pensate della vicenda?

Fonte: ManagerItalia

COMMENTI

Eventi