/media/post/rfe7su8/lazio2.jpg
Ferpi > News > Il futuro dell’Intelligenza Artificiale: un incontro a Roma

Il futuro dell’Intelligenza Artificiale: un incontro a Roma

20/02/2020

Mauro Covino

Si è tenuto lo scorso 20 febbraio  a Roma, un incontro, organizzato dalla Delegazione Ferpi Lazio, in occasione della presentazione del libro di Tatiana Coviello, "Nemmeno gli struzzi lo fanno più”, dedicato ai temi dell’Intelligenza Artificiale. Il racconto di Mauro Covino.

In questo momento la pubblicistica sull’Intelligenza Artificiale è sempre più diffusa, b /media/post/rfe7su8/lazio.jpg asta citare gli ultimi libri di Eric Sadin con la sua “Critica della Ragione Artificiale”, Max Tegmark con “Vita 3.0 Esseri Umani dell‘Intelligenza Artificiale” e Julian Nida-Rümelin e Nathalie Weidenfeld con il loro “Umanesimo Digitale: Un'etica per l'epoca dell'Intelligenza Artificiale”.Il 19 febbraio è avvenuta la uscita del Libro Bianco sull’Intelligenza Artificiale della Commissione Europea.

 

In linea con questa necessità di approfondimento, lo scorso 20 febbraio, Ferpi Lazio, ha organizzato un incontro presso BINARIO F in occasione della presentazione del libro di Tatiana Coviello, edito da Licosia con prefazione di Francesco Rotondi, "Nemmeno gli struzzi lo fanno più. Vivere bene con l’Intelligenza Artificiale”.

Erano presenti all’incontro, moderati da Mauro Covino, Consigliere Regionale Ferpi, Bruno Mastroianni, Filosofo, Presidente del Comitato Scientifico di Inspiring PR, teorico della Disputa Felice e Antonio Scala, Presidente della BIG DATA in Health Society e Ricercatore all’Istituto Sistemi Complessi del CNR.

Nella sua introduzione la Coviello ci ha raccontato come l’innovazione premia la trasversalità e la diversità: sapere tanto di tutto, mantenersi aperti, trovare insegnamenti ovunque, imparando anche dalle cose che non ci piacciono. Partendo da qui l'Autrice, e dal suo privilegiato punto di osservazione di Direttore delle Risorse Umane in una banca, ci invita e tutti a tirar fuori la testa e ad osservare un mondo del lavoro che cambia. Le domande che si/ci pone; come cambierà il lavoro? Cosa possiamo fare per rimanere rilevanti e non farci travolgere dall’evoluzione tecnologica? Quali le competenze e le abilità richieste e come possiamo svilupparle senza farci prendere dal tech-pessimismo? Cosa significa Digital Mindset e come acquisirlo? Cosa vuol dire VUCA? Come ci cambiano, se ci cambiano i social media e cosa significa diventare cittadino digitale? E, soprattutto, a che punto è davvero l'Intelligenza Artificiale? Il libro, nelle intenzioni dell'Autrice, non dialoga solo con i lavoratori del futuro (con chi cerca lavoro e con chi non vuole perderlo), ma anche con chi vive, gestisce e offre lavoro oggi.

Tatiana Coviello ha proseguito dichiarando che crede fortemente che l’Intelligenza Artificiale ed Intelligenza Emotiva debbano andare di pari passo e che la tecnologia possa andare a beneficio dell’uomo se lo stesso riuscirà a fare scelte etiche e consapevoli e se ogni singolo saprà contribuire attivamente ad una intelligenza collettiva maggiore.

 

E per questo conta la Curiosità, la voglia di Cambiamento ed il senso di Comunità per poter navigare agilmente in questo mondo in evoluzione e non mettere la testa sotto la sabbia come gli Struzzi.Il Filosofo Bruno Mastroianni è partito della sua Idea Forte su “La Disputa Felice” spiegandoci come la tecnologia ci costringa alla nostra disputa più impegnativa: quella con noi stessi e con la nostra capacità di vivere felici e connessi nel cambiamento.Antonio Scala ha invece smentito le voci su possibili similitudini tra il Cervello Umano e gli strumenti dell’Intelligenza Artificiale. E – soprattutto - la vera Intelligenza Artificiale ha vissuto il suo momento di gloria nel periodo che va dagli anni ‘50 agli anni ‘80. Quella attuale è solo una imitazione.Le conclusioni sono state tratte dal Delegato Regionale Giuseppe De Lucia che ha ricordato come Ferpi Lazio è già fortemente presente su queste tematiche a partire dalla sua partnership tecnico-scientifico nell’Organizzazione della Seconda Edizione del Convegno “Intelligenza Artificiale: per una governance umana. Prospettive educative e sociali” che si terrà il 25 e il 26 settembre 2020 presso l’Università Salesiana a Roma.Per continuare a mettere le Gambe alle nostre Idee, anche grazie all’Intelligenza Artificiale.Anche perché proprio l’Intelligenza Artificiale ci può aiutare a combattere la Stupidità Naturale.E ne abbiamo tutti veramente bisogno.

 

COMMENTI

Eventi