Ferpi > News > Il nuovo teatro dell'agone politico

Il nuovo teatro dell'agone politico

05/10/2004
Quello che si è visto del primo e tanto atteso faccia a faccia televisivo tra i candidati alle presidenziali statunitensi è stato solo la punta dell'iceberg. I toni pacati con cui Bush e Kerry si sono scambiati le loro vedute sui temi più diversi erano solo il frutto di accordi tra le parti sulle regole di fair play da tenersi in video, era la versione edulcorata del confronto politico e comunicativo. La versione più aggressiva e partigiana si è svolta in Rete, soprattutto da parte repubblicana. Infatti, mentre i due contendenti tiravano di fioretto sul palco di Miami, la macchina elettorale di Bush commentava online il dibattito e contestava le affermazioni dell'avversario. La roccaforte comunicativa repubblicana è stato il sito – allestito accuratamente nelle ultime sei settimane – Debate Facts.In una stanza con quindici Pc e due televisori, la crema dei comunicatori, dei tecnici e dei commentatori politici pro-Bush ha monitorato il dibattito replicando alle affermazioni di Kerry e pubblicando in tempo reale sul Web. La maggior parte delle repliche online, molto meno carezzevoli di quelle proferite dal presidente in diretta tv, sono state semplicemente estratte da uno dei testi sacri della campagna repubblicana The John Kerry Attack Matrix, dove si trovano tutte le affermazioni usate da Kerry in campagna elettorale e per ogni argomentazione ne viene esposto il contraddittorio. In caso di nuova argomentazione democratica il team di guru repubblicani trovava una replica sul momento, la editava sul sito e la comunicava telefonicamente ai rappresentanti repubblicani presenti alla diretta tv, permettendogli così di fornire la stessa versione di partito agli intervistatori tv. Il succo delle critiche alle argomentazioni di Kerry è stato poi inviato alle e-mail di tutti gli opinion leader e della stampa. Il sistema denota una organizzazione e una macchina elettorale e comunicativa notevoli, e si è già rivelato efficace in occasione delle scorse elezioni quando l'avversario era Gore: l'allora candidato democratico vinse apparentemente un confronto televisivo con Bush, salvo scoprire la mattina seguente che l'impressione della sera era stata abilmente modificata in nottata.
Gabriele De Palma - Totem

COMMENTI

Eventi