Ferpi > News > Il valore delle Rp per il turismo

Il valore delle Rp per il turismo

31/01/2011

Stimare la percezione sulle relazioni degli operatori turistici pubblici e privati e valutare il ruolo affidato alle Relazioni Pubbliche nel settore: con questi obiettivi Ferpi ha avviato un’indagine conoscitiva.

di Francesca Albanese
Quanto gli operatori turistici – pubblici e privati – reputano importante la relazione per lo sviluppo del settore? Che percezione hanno del possibile ruolo della professione delle Relazioni Pubbliche nel turismo? Qual è la loro opinione sulla qualità attuale delle relazioni turistiche sul territorio? In sintesi sono queste le tematiche del sondaggio avviato dal gruppo Ferpi Turismo nell’ambito del programma biennale sugli Accordi di Stoccolma.
Cliccando qui gli operatori turistici potranno accedere al questionario per compilarlo in soli pochi minuti. Chiediamo ai lettori del nostro sito impegnati nel turismo a divulgare questo link agli attori del settore di loro conoscenza.
Sono otto le domande dedicate ai professionisti appartenenti alle varie categorie del settore, dalle imprese ricettive alle società di intermediazione, dai consorzi turistici alle associazioni di categoria, dalla pubblica amministrazione alle aziende di promozione turistica, dagli enti specializzati alle società di consulenza.
L’indagine, che avrà un’ampia diffusione sul territorio nazionale, sarà completata nell’arco di tre mesi, i suoi risultati saranno resi pubblici ma anche comunicati direttamente agli intervistati che lo richiederanno.
Si tratta solo di una prima iniziativa tra le varie che la Ferpi ha messo in programma per il turismo. Intendiamo sensibilizzare il settore turistico italiano sul valore strategico delle relazioni e su quanto importante sia per le organizzazioni turistiche la capacità di ‘governarle’.
Il turismo è di per sé relazione, per prima cosa tra una comunità ospitante e un ospite, ma anche tra le tante organizzazioni e i singoli operatori che compongono il sistema turistico, tra i settori produttivi connessi (ambiente, cultura, trasporti e infrastrutture, agricoltura), tra i vari territori, ecc. Dunque sulla qualità delle relazioni il settore turistico deve fondare il suo sviluppo.
Oggi la comunicazione turistica, anche quando non prettamente pubblicitaria, è per lo più focalizzata sulla promozione della destinazione o della singola offerta turistica. Senza nulla togliere all’importanza della cosiddetta promo-commercializzazione, il gruppo Ferpi Turismo si propone di riportare le Relazioni Pubbliche al centro della comunicazione turistica, valorizzando il ruolo relazionale della professione in un settore complesso e frammentato, che vive di interconnessioni e interdipendenze e che, per crescere su un mercato internazionale sempre più competitivo, ha la necessità di creare reti e attivare partnership a più livelli.

COMMENTI

Eventi