Ferpi > News > Inside Facebook: intervista a Justin Smith

Inside Facebook: intervista a Justin Smith

15/07/2009

"Inside Facebook":http://www.insidefacebook.com/, nato nel 2007 a Palo Alto, è uno dei blog più autorevoli sul mondo dei social network ed in particolare sulle strategie della creatura di Mark Zuckerberg. Il suo fondatore Justin Smith, autore del libro "The Facebook Marketing Bible", è stato intervistato da Vincenzo Cosenza.

- Justin, qual è il segreto del successo di Facebook?


Facebook ha reso le comunicazioni tra individui più efficienti. E’ stata una sorpresa, per me, vedere con quale velocità sia riuscito a crescere, superando le barriere culturali e geografiche. Ancora oggi continua a guadagnare quote di mercato in paesi presidiati da anni da suoi competitor.
In generale, credo che la prevalenza di Facebook porterà ad una maggiore connessione tra le persone, in quanto amici e familiari continueranno a condividere sempre più informazioni.


- Facebook e aziende: secondo te i profili pubblici rappresentano il nuovo corporate blog?


Penso che i profili pubblici siano molto importanti per le aziende, ma non necessariamente una completa sostituzione del corporate blog. A seconda del tipo di azienda, possono essere utilizzati per una serie di cose – promozioni, aggiornamenti e modi interessanti per offrire ai clienti visione più approfondità dell’azienda. Molti corporate blog vengono spesso creati per uno scopo di relazioni pubbliche, il che non è proprio la stessa cosa.


- Quale sarà il principale business model di Facebook?


Ora come ora, Facebook dice di ricevere i maggiori introiti dai programmi di advertising. Io penso che continuerà ad essere così per pochi anni ancora. Poi un’area interessante di revenue potrebbe essere quella dei sistemi di pagamento, che l’azienda sta già sperimentando.


- Justin, la tua opinione sul modello di condivisione ibrido (pubblico/privato). E’ la mossa giusta?


Penso che questo approccio ibrido sia stata una mossa saggia in quanto alcune persone vogliono condividere pubblicamente con la massima libertà, ma altre si sentono più al loro agio se la condivisione è ristretta ai soli amici fidati.


- Quali sono le prossime sfide per Facebook?


Ritengo che la cosa più importante sia continuare a sviluppare Facebook Connect e i tool ad esso correlati, al fine di creare una migliore sensazione di identità reale nel web. Se non dovesse riuscirci i suoi competitor sono pronti a muoversi velocemente per insidiare la sua posizione !



tratto da Vincos Blog

COMMENTI

Eventi