Ferpi > News > Intese programmatiche d'Area (IPA) il perno dello Sviluppo Veneto

Intese programmatiche d'Area (IPA) il perno dello Sviluppo Veneto

25/10/2007

Workshop di ascolto del programma Sistema Territorio parte dalla Regione del Veneto.

19 ottobre: nella splendida cornice di Palazzo Balbi, sede della Giunta Regionale del Veneto, Gian Piero Scanu, Sottosegretario per le Riforme e le Innovazioni nella Pubblica Amministrazione, ascolta e prende appunti. L'incontro è preceduto da una presentazione del programma che lascia subito spazio al territorio.
Fabio Gava, Assessore alle Politiche dell'Economia e Sviluppo della Regione Veneto, presenta gli strumenti del partenariato col territorio: IPA, intese programmatiche d'Area, e Distretti. In sala, pronti a prendere la parola  Paolo Ceccato , direttore del Settore Programmazione, che presenta Le IPA nella programmazione regionale veneta e Italo Candoni direttore Sviluppo Economico, Ricerca e Innovazione Distretti.
Al termine dei loro interventi la parola passa alle IPA. Vengono presentati i casi emblematici di quattro territori, ricercandone modelli innovativi e possibilità di industrializzazione. Si succedono Silvia Fattore Sindaco del Comune di Villanova di Camposampiero che presenta la IPA del Camposampierese, Roberto Ceron, Assessore di Castelfranco Veneto che presenta la IPA di Castellana, Giustino Moro Sindaco del Comune di Pieve di Soligo per l' IPA Terre Alte Marca Trevigiana, Flaminio Da Deppo Presidente della Comunità Montana Centro Cadore per l'IPA Alto Bellunese.
E' questo il format degli workshop di ascolto definiti nel programma Sistema Territorio –Rete di Reti (www.sistematerritorio.it) lanciato a Luglio in Roma come frutto di un protocollo tra Funzione Pubblica, FERPI, ANDIGEL, AIDA, AISLO (inserire link). Le Reti degli Attori che si confrontano per dare senso e contenuti al concetto di Fare Sistema e che decidono di farlo non elucubrando fra addetti ai lavori, ma andando immediatamente sul territorio.
"Il Veneto è la prima Regione di questo giro d'Italia dell'ascolto che abbiamo deciso - così conclude i lavori il Sottosegretario Scanu - Siamo partiti da qui per affermare la volontà di riconoscere una indubbia capacità della Regione di gestire la filiera pubblica e i processi di Sistema. Il modello delle IPA è da promuovere e sostenere - ha continuato Scanu – e si vedrà alla fine del nostro Tour che la Pubblica Amministrazione che lavora con intelligenza e produce innovazione è l' apparato servente dello Stato che più può produrre sviluppo e cambiamento."
L'evento è stato seguito con attenzione dalle numerose Associazioni e Amministrazioni presenti, tra cui ANCI, Confindustria, Confartigianato, Coldiretti, CISAL, FERPI, UNPLI.
L'incontro si è concluso con la proposta del Sottosegretario Scanu, accolta di buon grado dall'Assessore Gava, di adesione della Regione del Veneto al Programma Sistema Territorio – Rete di Reti.
Sulla base del format Veneto descritto sarà articolato nei prossimi mesi un tour completo delle Regioni italiane che si concluderà con la pubblicazione della mappa delle eccellenze territoriali rilevate.
 
Giuliano BianucciConsiglio nazionale Ferpi Delegato Comunicazione Pubblica e Marketing Territoriale giuliano.bianucci@info-group.it
 
Documentazione inizialmente disponibile:
LE IPA NELLA PROGRAMMAZIONE REGIONALE VENETAPaolo Ceccato Direttore  Programmazione Regione del Veneto
Una nuova Stagione di Sviluppo Silvia Fattore L'Unione dei Comuni del Camposampierese, Il Tavolo della Concertazione Territoriale
 
 
 
 
 

COMMENTI

Eventi