Ferpi > News > Italia Caput Mundi per valorizzare le eccellenze italiane

Italia Caput Mundi per valorizzare le eccellenze italiane

05/12/2012

Conoscere e promuovere il lato migliore dell’industria italiana: questo l’obiettivo di _Italia Caput Mundi,_ il progetto sviluppato da Milc, in collaborazione con il Master in Comunicazione d’Impresa dell’Università di Siena, la partnership di Ferpi e il patrocinio del Ministero dello Sviluppo economico. Appuntamento martedì 11 dicembre a Siena per una giornata di riflessione e dibattito.

Valorizzare e sostenere in modo reale le eccellenze produttive italiane, per reagire con forza allo stato attuale di crisi e contribuire a consolidare il primato nei settori in cui, già oggi, l’Italia è leader a livello mondiale. E’ questo l’obiettivo di Italia Caput Mundi, il nuovo progetto di comunicazione dell’agenzia di Siena, Milc, che intende dare un luogo e un nome alle 4.500 aziende italiane individuate come produttrici dei prodotti leader nell’export mondiale. Il progetto, sviluppato in collaborazione con il Master in Comunicazione d’Impresa dell’Università di Siena, ha ottenuto il patrocinio del Ministero dello Sviluppo economico.
Italia Caput Mundi, nato per far conoscere e promuovere il lato migliore dell’industria italiana, sarà presentato martedì 11 dicembre a Siena a partire dalle ore 15.30, presso il Palazzo San Niccolò dell’Università degli Studi di Siena, in via Roma, 56.
Una mappa per dara rilevanza e riconoscibilità alle aziende italiane. La giornata di riflessione si aprirà alle ore 15.30 con l’introduzione del progetto Mad in Italy a cura di Giampiero Cito, direttore creativo Milc e coautore del libro Mad in Italy! Quindici consigli per fare business in Italia. Nonostante l’Italia. Seguirà il saluto di benvenuto di Giovanni Manetti, professore ordinario di semiotica e coordinatore del Master in Comunicazione d’impresa dell’Università degli Studi di Siena. La prima parte della riflessione dal titolo Dall’indice dell’eccellenza alla mappa degli eccellenti sarà guidata da Antonio Paolo, strategic planner di Milc e coautore del libro Mad in Italy! Quindici consigli per fare business in Italia. Nonostante l’Italia. Nel corso della prima parte dei lavori si terranno due momenti di analisi dedicati alla ricerca, a cura degli studenti del Master in Comunicazione d’Impresa dell’Università degli Studi di Siena, Lorenzo Moscatelli e Gaia Mangiavacchi che hanno dedicato al progetto la tesi del loro corso di studi.
Dall’analisi dei dati alle azioni concrete per sostenere la leadership. La seconda parte della giornata, dopo l’introduzione di Giampiero Cito al progetto, Italia Caput Mundi: dalla rilevazione alla rilevanza, sarà dedicata all’approfondimento del tema delle azioni e degli strumenti a sostegno delle aziende leader di prodotto. Alla tavola rotonda parteciperanno: Paolo Graziani, responsabile pubblicità della Banca Monte dei Paschi di Siena; Mirko Lalli, responsabile marketing di Clouditalia; Letizia Pini, direttore Ferpi; Rosanna Perrone, responsabile sezione Business di Ninja Marketing; Giovanna Bettio, responsabile comunicazione di Diennea e Giuseppe Segreto, ricercatore presso il Dipartimento di Scienze politiche, sociali e cognitive e responsabile delle relazioni istituzionali del Master in Comunicazione d’impresa dell’Università di Siena. Il dibattito, che chiuderà l’evento di presentazione del progetto Italia Caput Mundi, sarà moderato da Barbara Di Paola, account senior di Milc.

COMMENTI

Eventi