Ferpi > News > Kenneth Lay: operazione credibilità

Kenneth Lay: operazione credibilità

16/01/2006

L'uomo di Enron, travolto dagli scandali, sta cercando di rifarsi una reputazione e sceglie il blog.

L'ex amministratore delegato della Enron sta scontando una pena di 175 anni dopo aver subito il sequestro dei propri beni per pagare le sanzioni amministrative che gli sono state inflitte. Dunque sta pagando seriamente per gli errori commessi. Ma a Lay interessa a questo punto ripulire la propria immagine. Già lo aveva fatto Martha Stewart, la regina dell'internet, dei buoni salotti e del giardinaggio, status symbol delle signore bene, del popolo dei centro tavola e delle buone maniere: accusata di insider trading, dopo un'esperienza di carcere si è aperta un sito destinato solo alla propria reputazione, nel tentativo di smontare le accuse, dare risonanza ai gesti belli e minimizzare quelli meno lodevoli.Un blog come quello di Lay funziona ed è un modo molto più efficace della classica e vecchia lettera al giornale per rispondere a un articolo cattivo. Senza limiti di spazio, con l'aiuto di un rassicurante stile grafico e delle immagini, il blog consente di rispondere a qualsiasi critica, di raccontare a modo proprio le vicende e di dare voce a tutti coloro che possono parlare bene delle buone azioni.In questo articolo l'esperienza di Lay e di altri personaggi pubblici.Emanuela Di Pasqua - Totem

COMMENTI

Eventi