/media/post/ze8quee/maggino.jpeg
Ferpi > News > La crisi sanitaria ha messo in evidenza la fragilità della nostra vita

La crisi sanitaria ha messo in evidenza la fragilità della nostra vita

12/07/2020

Rossella Sobrero

Una best practice nella governance dello sviluppo sostenibile, riconosciuta dall'Ocse: la Cabina di regia Benessere Italia lavora accanto al Presidente del Consiglio nell’ambito delle politiche del benessere e della valutazione della qualità della vita dei cittadini. Rossella Sobrero ha intervistato la Presidente Filomena Maggino.

Anche se i soci FERPI conoscono Benessere Italia, ci vuole ricordare quali sono i principali obiettivi della cabina di regia da lei presieduta?

La Cabina di regia Benessere Italia è l'organo di supporto tecnico-scientifico al Presidente del Consiglio nell’ambito delle politiche del benessere e della valutazione della qualità della vita dei cittadini, con il compito di monitorare e coordinare le attività specifiche dei Ministeri, assistere le Regioni, le Province autonome e gli Enti locali nella promozione di buone pratiche sul territorio ed elaborare specifiche metodologie e linee guida per la rilevazione e la misurazione degli indicatori della qualità della vita. Inoltre, la Cabina di regia ha il compito di sostenere, potenziare e coordinare le politiche e le iniziative del Governo italiano per il Benessere Equo e Sostenibile (BES) e per l'attuazione della Strategia nazionale per lo sviluppo sostenibile (SNSvS), nell’ambito degli impegni sottoscritti dall’Italia con l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite. Nello specifico, la Cabina di regia si pone di raggiungere i seguenti obiettivi:

1. Rigenerazione equo sostenibile dei territori - L’obiettivo di questa linea strategica è quello di promuovere politiche di valorizzazione del patrimonio pubblico edilizio esistente a livello nazionale in aree urbane, extraurbane e interne al fine di favorire la crescita dell’inclusione sociale, del benessere e della vivibilità delle città mediante interventi normativi che favoriscano l’ammodernamento del patrimonio dal punto dell’adeguamento sismico, idrogeologico, energetico e con la dotazione di infrastrutture verdi e digitali e la definizione di nuove forme dell’abitare. Una particolare attenzione è dedicata alla promozione e alla incentivazione della sostituzione edilizia intelligente con demolizione e ricostruzione attraverso la valutazione del loro impatto sia in termini di investimento che di ritorno sociale.

2. Mobilità e coesione territoriale - Attraverso questa linea strategica, la Cabina di regia si pone l’obiettivo di coordinare interventi legislativi finalizzati a contrastare i fenomeni di abbandono, di degrado sociale ed ambientale delle periferie e delle aree interne del Paese. La mobilità delle persone, delle cose, delle informazioni, anche attraverso la digitalizzazione dei processi produttivi, e del welfare. Promossa in maniera adeguata e rispettosa rappresenta uno degli strumenti più importanti al fine di una maggiore coesione dei territori per l’equa distribuzione dell’abitare di qualità, l’equa promozione della qualità della vita, la conservazione e valorizzazione delle identità dei territori.

3. Transizione energetica - In un’epoca di ampio sviluppo di soluzioni energetiche diverse, prodotte da fonti alternative, la Cabina di regia intende avviare la definizione di una politica che sia orientata alla promozione e agevolazione per l’utilizzo di fonti energetiche appropriate, adeguandole alla loro tipologia di utilizzo e alla loro diversificazione.

4. Qualità della vita - Nel perseguimento del benessere del Paese vi sono due grandi aspetti da conciliare, quello comunitario (perseguito in termini di coesione sociale, territoriale, etc.) e quello individuale che è declinato in termini di qualità della vita. In questa prospettiva la Cabina si pone nell’ottica di promuovere politiche finalizzate al miglioramento delle condizioni di vita (definite da risorse, standard di vita, salute, accessibilità, capabilities, etc.). Le politiche definite pongono al centro la persona e mirano alla promozione di stili di vita sani, alla definizione di tempi di vita equilibrati, alla progettazione di condizioni di vita eque, alla promozione di azioni finalizzate allo sviluppo umano, all'active aging, alla formazione continua.

5. Economia circolare - La Cabina di regia vuole implementare la promozione di un modello di economia circolare che derivi da un nuovo paradigma di crescita orientato non solo alla generazione di rendimenti economici, risparmio ed efficienza capaci di aggregare flussi di capitali e di persone, ma anche alla creazione di un impatto sociale positivo e condiviso. Le politiche promosse per questa linea strategica sono finalizzare non solo alla ottimizzazione dei processi di produzione, ma anche alla valorizzazione e diffusione in termini di benessere dei cittadini e delle comunità.

La Cabina di regia Benessere Italia è stata identificata dall'Ocse come best practice nella governance dello sviluppo sostenibile. Quali sono gli aspetti che hanno portato a questo riconoscimento?

L’Ocse ci ha identificato come best practice, questo significa che  la cabina, insieme ad altri partner intenzionali, dovrà cooperare, per sviluppare quelle che dovranno essere le linee guida per una nuova governace, incentrandosi sulla“Sostenibilità”.  Un importante risultato per l'Italia in ottica di una modernizzazione amministrativa e del miglioramento del settore pubblico. Questo riconoscimento rafforzerà la sinergia tra settori di politica economica, sociale e ambientali e aiuterà a conciliare gli obiettivi di politica interna con quelli concordati a livello internazionale.

In una recente intervista ha dichiarato "La crisi sanitaria ha messo in evidenza la fragilità della nostra vita, della società, dei comportamenti collettivi e singoli. Se non mettiamo mano a stili di vita e inquinamento siamo destinati a perdere". Quali sono i progetti più importanti a cui state lavorando?

Rispetto alle fragilità individuali occorre concentrarsi molto sugli stili di vita e in particolare sull’alimentazione. Un corpo alimentato in maniera sana e corretta è in grado di affrontare evenienze come quelle di un’epidemia. A livello comunitario sarà importante ricostruire i servizi territoriali che possono rappresentare un punto di riferimento importante per il cittadino. 

COMMENTI

Eventi