/media/post/5zpt34c/PA.jpg
Ferpi > News > L’Arena delle reti dei comunicatori Pubblici

L’Arena delle reti dei comunicatori Pubblici

20/05/2019

Redazione

Ferpi ha partecipato a ForumPA 2019 alla guida di un tavolo di lavoro sui modelli organizzativi per la comunicazione delle Pubbliche Amministrazioni. 

Competenze, pianificazione di azioni e servizi, trasparenza e accountability degli enti pubblici e nuovi modelli organizzativi. Sono queste le parole chiave che hanno caratterizzato la cosiddetta Arena delle Reti dei comunicatori pubblici italiani, una delle iniziative più interessanti del ForumPA 2019, il più grande appuntamento nazionale dedicato alla Pubblica Amministrazione che, quest’anno, è giunto alla trentesima edizione e che si è svolto a Roma dal 14 al 16 maggio scorso.

Nata con l’idea di creare un luogo di confronto e aggregazione di tre importanti comunità di operatori (Responsabili per la transizione digitale, comunicatori pubblici e dirigenti e funzionari delle risorse umane), l’Area delle Reti dei comunicatori pubblici si è da subito configurata come uno spazio di dialogo costruttivo fra le più importanti realtà associative italiane del settore. Uno spazio che, secondo quanto emerso dal confronto dei partecipanti, ha visto la nostra Federazione fra gli interlocutori più attivi ed apprezzati dai partecipanti per il contributo offerto alla discussione.

Di fatto, dopo una prima fase di condivisione dei punti chiave di lavoro, basati anche sui position paper presentati dalle diverse associazioni partecipanti, il confronto si è sviluppato su quattro tavoli paralleli rispettivamente incentrati sui seguenti temi di interlocuzione: Quali competenze? Quali modelli organizzativi? Quale ruolo della comunicazione nella pianificazione di azioni e servizi? Quale comunicazione per la trasparenza e l’accountability dell’ente?

Con il coordinamento consigliere nazionale con delega all’Open Government e Rapporti con la P.A. Raffaele Paciello, per Ferpi erano presenti ai tavoli di lavoro la delegata del Piemonte Liliana Malimpensa, il segretario della Commissione di Aggiornamento Professionale Alessandra Fornaci e il consigliere nazionale Sergio Bruno. Al nostro consigliere nazionale Raffaele Paciello, inoltre, ForumPA ha affidato il compito di coordinare il tavolo relativo ai modelli organizzativi, al quale hanno partecipato, fra gli altri, Fiorella Ferrario dell’Associazione Comunicazione Pubblica, il presidente di PA Social Francesco Di Costanzo e numerosi rappresentanti di enti e istituzioni pubbliche fra cui l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, il Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, l’Istat, la Regione Piemonte e la Provincia di Teramo.

Su tutti i tavoli e Ferpi ha portato il tema della sfida di una moderna, efficace e rilevante comunicazione pubblica come tema chiave non solo per l’etica e la partecipazione civica, quanto per la stessa competitività del sistema Paese. Come ha dichiarato il delegato Raffaele Paciello nel corso dei lavori, “per sviluppare un tale percorso è necessario condividere con il mondo istituzionale e gli altri mondi associativi un presupposto e tre punti chiave.

Il presupposto è costituito dalla creazione di una nuova rilevanza di settore della comunicazione pubblica come leva strategica di governo delle politiche pubbliche, anche attraverso campagne di advocacy congiunte. I tre punti chiave – ha continuato -  sono invece sostanzialmente legati a: capacità di diagnosi e audience, anche mediante l’elaborazione di un vero e proprio white paper nazionale; sviluppo di modelli, capacità e competenze che guardino a modelli organizzativi integrati piuttosto che unitari e fondati sull’ossimoro del solo giornalista pubblico; il presidio (oltre che l’uso e la scelta) degli strumenti, fondato soprattutto su una nuova cultura della comunicazione pubblica ad elevato valore aggiunto e soprattutto di tipo “non broadcasting”.

Tutti gli approfondimenti della posizione Ferpi offerta come contributo alla discussione dell’Arena delle Reti dello scorso 14 maggio sono disponibili nel documento scaricabile da qui ed elaborato con il contributo di tutti i soci Ferpi che hanno partecipato ai tavoli di lavoro.

COMMENTI

Eventi