Ferpi > News > L'E-Learning è una truffa?

L'E-Learning è una truffa?

29/07/2004

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato della Gemini Europa

Il 5 luglio il Politecnico di Milano, Sfera (gruppo Enel), Somedia (gruppo Espresso) e Tils (gruppo Telecom Italia) hanno costituito un'Associazione Temporanea di Scopo (Ats) per realizzare un'offerta di servizi E-Learning rivolti a Pmi e Pa locale.Questa unione di aziende che singolarmente non sono riuscite ad essere leader di mercato testimonia tutta la crisi di questo settore e i limiti dell'E-Learning come modalità formativa.Nel 2002 l'investimento nell'E-Learning è stato di 53,6 milioni di Euro (di cui il 35% grazie ai finanziamenti del FNSE), soltanto il 6% dell'investimento totale delle imprese in formazione!I limiti dell'E-Learning sono palesati dal tipo di corsi che viene proposto: 43% corsi tecnici, 14% informatica, 7% lingue e soltanto il 4% di corsi manageriali, che costituiscono un'esigenza primaria per il nostro Paese, visti i limiti della classe dirigente.Sfera offre corsi E-Learning di inglese, informatica e management e ha da poco attuato l'E-Learning card; Somedia afferma di offrire corsi di formazione manageriale, ma si limita ai corsi di informatica e di comunicazione e marketing per il web; il Politecnico di Milano affianca ai normali corsi in aula delle semplici dispense, con la collaborazione di tutor; Tils offre principalmente corsi in aula.I limiti dell'E-Learning sono piuttosto evidenti, l'80% dei partecipanti abbandona prima della fine del corso (fonte: Forrester Research), il livello di interattività tra docente e studente è molto spesso deludente, si è costretti ad acquistare al buio pacchetti preconfezionati, il docente si rivolge allo studente singolarmente e il senso del gruppo è inesistente."Nell'E-Learning non troviamo alcun valore per la nostra azienda", questa è l'opinione della maggior parte delle aziende italiane secondo la ricerca condotta da Assintel e Camera di Commercio nel 2003.Nell'E-Learning prima si acquista e poi si verifica la qualità del corso, una formula di vendita talmente discutibile da evidenziare un mercato di truffati e truffatori; la truffa può essere evitata soltanto con corsi basati sulla simulazione di situazioni manageriali, sull'utilizzo delle tecniche di problem solving e di interattività: questo per sviluppare la capacità di lavorare in gruppo e di apprendere con la sperimentazione.Un formatore non dovrebbe influenzare lo studente o trasferire concetti nella su mente, ma fornire gli strumenti utili all'apprendimento.Gemini Europa S.r.l. Piazza Cavour 176, 00193 RomaTel. 063265135Numero verde 800297800www.geminieuropa.com

COMMENTI

Eventi