Ferpi > News > Le medaglie agli spot olimpici

Le medaglie agli spot olimpici

07/09/2004
Chi sono i vincitori delle Olimpiadi di Atene? Gli Stati Uniti che sebbene in crisi di risultati continuano a mantenere il primo posto nel medagliere? La sorprendente, ma non troppo per gli addetti ai lavori, Cina che stabilisce il suo primato di ori, seconda solo agli Usa? La Grecia che i giochi li ha ben ospitati e ha vinto sei ori inattesi? No. Secondo un bell'articolo sul New York Times i vincitori dei giochi dei cinque cerchi sono stati gli spot pubblicitari che hanno farcito le oltre 1000 ore di dirette e differite tv programmate sulle sette reti controllate dalla NBC. In totale sono stati trasmessi oltre 13.000 messaggi promozionali, di diversa lunghezza e ovviamente qualità. I migliori segnalati dal quotidiano della grande mela sono stati quelli di BMW, General Motors (agenzia Campbell-Ewald) e McDonald (Leo Burnett). Medaglia d'oro per l'advertising anche ad alcuni spot di Visa USA (agenzia BBDO). Tra i tanti bocciati su tutti spicca quello contestatissimo dei repubblicani che si fregiano di aver allargato il numero delle nazioni libere (Irak e Afganistan) presenti ai Giochi. Propaganda politica di basso livello, utilizzazione di un veicolo - l'Olimpiade appunto - che vorrebbe essere assolutamente super partes e per il quale nel mondo classico le guerre si interrompevano.La menzione speciale, e la medaglia più prestigiosa, andrebbe comunque alla pazienza dei telespettatori, davvero infinita.
Gabriele De Palma - Totem

COMMENTI

Eventi