Ferpi > News > Le Olimpiadi scoprono il siero dell'eterna giovinezza: i social network!

Le Olimpiadi scoprono il siero dell'eterna giovinezza: i social network!

31/07/2008

Viviamo nell'era web 2.0 e anche un'istituzione storica e legata alla tradizione come le Olimpiadi, imbocca la strada del social networking e del blogging per entrare in contatto con i giovani internauti. L'interessante novità riportata dal blog di Edelman.

di Fiorella Passoni


Le ormai imminenti Olimpiadi di Pechino entrano di diritto tra le più discusse edizioni della storia. Si è parlato molto sulla censura del web, che ha vietato agli internauti cinesi di visualizzare molti siti ritenuti “pericolosi” dalle autorità. Tuttavia il web sembra essere l’ancora di salvezza per cercare di svecchiare il pubblico e avvicinare i giovani ai Giochi Olimpici.
Soprattutto dopo aver visto che ai Giochi di Atene del 2004 l’età media degli spettatori era di 40 anni!


Già alcuni provvedimenti, in tal senso, da parte del Comitato Olimpico ci sono stati: per esempio l’introduzione di discipline “giovanili”, come lo Snowboard o il prossimo debutto delle gare di Bmx alle Olimpiadi Cinesi; sempre in quest’ottica rientrano anche le nuove “Olimpiadi della Gioventù” che saranno inaugurate a Singapore nel 2010 .


Tuttavia lo “scossone” potrebbe arrivare proprio dai social network: “Le Olimpiadi non contano molto per la maggior parte dei giovani dei paesi emergenti ed industrializzati” spiega Alex Balfour, responsabile new media del comitato organizzatore di London 2012, “Le Olimpiadi si giocheranno su Facebook, YouTube e Flickr, che ci piaccia o no”.


Certo siamo ancora agli albori e ci sono ancora notevoli resistenze, per esempio il Comitato Olimpico Internazionale considera il video-sharing (YouTube) una minaccia per le società che acquistano i diritti di trasmissione dei Giochi. Comunque a febbraio il Cio ha deciso che a Pechino per la prima volta gli atleti potranno tenere un blog, mentre nel 2010 i 3500 atleti delle Olimpiadi della Gioventù saranno invitati a pubblicare un diario online.


Insomma un istituzione storica e legata alla tradizione come le Olimpiadi, che stava perdendo terreno nei confronti delle nuove generazioni, sembra aver imboccato la strada del social networking e del blogging, di sicuro il modo migliore al giorno d’oggi per entrare in contatto con i giovani internauti!


tratto dal blog Edelman

COMMENTI

Eventi