Ferpi > News > Le parole sono importanti

Le parole sono importanti

27/07/2011

Per chi si occupa di comunicazione è un’affermazione che può risultare scontata, ai limiti del banale. Ma talvolta il potere delle parole viene sottovalutato. Anche e soprattutto dai politici. _Gianluca Giansante_ analizza le tecniche di comunicazione impiegate dai principali protagonisti della politica italiana e ne svela alcuni segreti.

Come si fa a costruire consenso intorno a una proposta politica, a un leader, a un partito? Come si fa a creare un messaggio comprensibile, convincente e che non si dimentica?
A queste domande risponde Gianluca Giansante, nel suo libro Le parole sono importanti, in cui svela le tecniche di comunicazione impiegate dai principali protagonisti della politica italiana – da Di Pietro a Vendola, da Casini a Grillo.
L’autore sfata alcuni luoghi comuni, come l’idea che il linguaggio della Lega sia rozzo e spontaneo o che le barzellette del Cavaliere siano la mera espressione del carattere ridanciano del personaggio. O, infine – il più radicato di tutti, diffuso soprattutto nel centrosinistra – l’idea che per convincere le persone sia sufficiente dire “le cose come stanno”.
La comunicazione non è un accessorio della politica né una “bacchetta magica”, ma uno strumento che, insieme ad altri, può contribuire a costruire il consenso. Una lettura leggera ma non frivola per scoprire tutto quello che bisogna sapere per costruire un discorso efficace e convincente. Una panoramica divertente ed assolutamente all’insegna della par condicio.

Le parole sono importanti
I politici italiani alla prova della comunicazione
G. Giansante
Carocci, 2011
pp. 176, € 15,00

COMMENTI

Eventi