Ferpi > News > Le parole sono importanti

Le parole sono importanti

28/02/2015

Una cassetta degli attrezzi per chi vuole rendere più efficace la scrittura professionale, diretta e incisiva. Una spolverata di consigli pratici validi in ogni circostanza; suggerimenti per i principali prodotti di scrittura; un piccolo museo degli orrori (e degli errori da evitare); qualche trucchetto per cavarsela nelle difficoltà.

Le parole sono importanti perché stanno alla base delle relazioni umane. Le parole scritte, in particolare, sono la modalità più frequente con cui ogni giorno comunichiamo al lavoro e per lavoro. Con parole scritte cerchiamo di acquisire nuovi clienti e rispondiamo a reclami di utenti arrabbiati, chiediamo aumenti di stipendio al capo e condividiamo informazioni importanti fra colleghi. Per tutti, il “business writing” è vastissimo: email, lettere, brief, presentazioni, newsletter, house organ, bilanci, sms, post, tweet…

Con l’affermazione dei social media, la scrittura è diventata ancora più centrale: si scrive continuamente, su molte piattaforme, a centinaia o migliaia di persone. Scrivere bene e scrivere male producono effetti diversi. Scrivere in maniera sintetica, chiara, calda risparmia un sacco di problemi e permette di ottenere ciò che si desidera, fa concludere affari, favorisce rapporti collaborativi, potenzia l’immagine aziendale e la reputazione, cioè la considerazione che gli altri hanno di noi. In mercati ultracompetitivi, a maggior ragione, la scrittura di valore costituisce un tassello dell’identità aziendale (brand) e un’arma formidabile per distinguersi nella mediocrità.

Il libro di Alessandro Zaltron è una cassetta degli attrezzi per chi vuole rendere più efficace la scrittura professionale, diretta e incisiva. Vi aiuterà a scrivere meglio per lavorare meglio, per vivere meglio.

Le parole sono importanti
Scriverne poche e bene per lavorare meglio
A. Zaltron
Franco Angeli, 2015
pp. 160, € 19,00

COMMENTI

Eventi