Ferpi > News > Le RP nelle PMI della Sicilia. Un'analisi sullo stato di applicazione delle RP nel comparto imprendi

Le RP nelle PMI della Sicilia. Un'analisi sullo stato di applicazione delle RP nel comparto imprendi

31/07/2008

Al via da poche settimane il progetto di ricerca on line “Le Relazioni Pubbliche nelle PMI in Sicilia” ideato e organizzato da CE.R.RP.MED. (Centro Studi e Ricerche sulle RP nel Mediterraneo) in collaborazione con Confindustria Sicilia.

Obiettivo della ricerca è di rilevare il modo in cui la funzione comunicazione e le relazioni pubbliche vengono percepite, utilizzate ed inserite nella logica e nel processo strategico d’impresa attuato dalle aziende presenti nel territorio siciliano. La ricerca, strutturata su quattro fronti, affronta delineando il rapporto specifico con il settore della comunicazione.


1. Approccio generale alle relazioni pubbliche.


Si prevede un’analisi della conoscenza generale sulle tematiche aziendali legate alla funzione comunicazione e relazioni pubbliche e la verifica della presenza di eventuali figure professionali, interne o esterne, che curano in generale la funzione della comunicazione d’impresa.


Dai risultati sarà possibile evincere il grado di conoscenza e di applicazione generale della funzione comunicazione, verificare il posizionamento funzionale in azienda (se interno o esterno), verificare la conoscenza circa la categoria professionale nazionale relativa al comparto delle relazioni pubbliche in quanto garante della correttezza professionale applicata in tale ambito.


2. Strumenti, tecniche e aree specialistiche RP


Si vuole analizzare il livello di conoscenza e di utilizzo degli strumenti e delle tecniche specifiche di comunicazione e relazioni pubbliche relative alle sue diverse aree di applicazione specialistica. Si intende, così, individuare quali aree di comunicazione sono maggiormente conosciute e applicate dall’imprenditoria siciliana, quali conosciute ma non ancora sviluppate e quali aree, invece, non sono conosciute o non sono ritenute importanti nell’ambito della strategia di comunicazione aziendale locale.


3. Comportamento Organizzativo


Verificare la conoscenza e l’eventuale applicazione della disciplina dell’Organizational Behaviour, ossia del Comportamento Organizzativo, che rappresenta un utile strumento di preparazione e gestione strategica della comunicazione interna. Organizational Behaviour è una disciplina molto usata nei paesi anglosassoni ed ha l’obiettivo di ottimizzare la produttività delle risorse umane presenti in una struttura economica quale è l’azienda, prendendo in considerazione tutte le funzioni aziendali in un contesto dinamico e volto al cambiamento.


4. Comunicare con il Mediterraneo


Si vuole altresì comprendere il grado di necessità, da parte delle aziende partecipanti alla ricerca, di utilizzare la funzione comunicazione e relazioni internazionali al fine di sviluppare nuove sinergie in una logica di ottimizzazione degli obiettivi di inter-mediterraneizzazione. Verificando il grado di interesse che le aziende siciliane rivolgono per il loro sviluppo economico e commerciale nell’area mediterranea in vista della scadenza legata all’Area del Libero Scambio.


Il grande interesse mostrato dalle territoriali confindustriali che sono già state attivate mostra i primi frutti. Molte aziende siciliane, specie quelle del ragusano, nisseno ed ennese, hanno già risposto con successo al questionario on line fornito. Un impegno che mostra attenzione anche da parte delle piccole realtà imprenditoriali nei confronti di una tematica apparentemente semplice ma senz’altro di grande rilievo strategico ai fini dello sviluppo economico.


Amanda Jane Succi

COMMENTI

Eventi