Ferpi > News > Le tre F del web, sotto il segno della libertà

Le tre F del web, sotto il segno della libertà

29/10/2008

Dalla teorizzazione del modello di lettura e scrittura a F, quello che funzionerebbe meglio sul web, un puntuale e utile post di Luisa Carrada, ideatrice e scrittrice del sito www.mestierediscrivere.com e del più giovane e omonimo blog.

Dopo le 5W e le 5S del giornalismo, le 4 P del marketing, le 3 P del social media marketing, ecco le 3 F del web per una migliore leggibilità di un sito.


F come flag, come first, come front. Come free
Ne aveva già parlato Nielsen tempo fa, ci è tornato sopra Gerry McGovern e da poco ho letto una vera teorizzazione del modello di lettura e scrittura a F, quello che funzionerebbe meglio sul web.



(Clicca sull’immagine per ingrandirla)


Il modello a F ci consiglia di mettere tutti i contenuti più importanti sulla sinistra, come lungo l’asta di una bandiera: titolo, sottotitoli, link. E di organizzare il testo con tanti capoversi staccati, sempre sventolanti dall’asta a sinistra. Leggiamo a blocchi, quindi scriviamo a blocchi.


Tutte cose giuste e condivisibili, se non si esagera. Un’esagerazione, per esempio, mi sembra quella dei link. I link attirano lo sguardo, che stiamo a sinistra o a destra. Anzi spesso è meglio metterli a destra, cioè alla fine di una frase, dove costituiscono lo sbocco naturale della lettura e dove la call to action può essere più incisiva. Se vogliamo che i nostri lettori-clienti clicchino, quasi sempre è meglio spiegar loro prima perché.


F anche come first e come front, da cui l’invito a scrivere subito le parole più importanti, assecondando così la rilevanza che assegnano loro i motori, massima a sinistra e minima a destra.























Giusto e condivisibile anche questo, ma il gioco delle simmetrie rischia di diventare una gabbia se applicato tout court e non interpretato di volta in volta, altrimenti rischiamo di avere tutte le pagine ugualmente sbilanciate a sinistra.


Il bello, ma questo vale sulla carta e sul web, è aggirare gli ostacoli inventandosi una soluzione nuova e creativa che funziona. Per esempio, mettere sulla negletta parte destra qualcosa di così interessante e visivamente ineludibile che il tuo sguardo deve andar lì per forza.


Per fortuna per F comincia anche free. E per fortuna, oltre ai guru, esistono anche i bravi designer.


tratto da Il blog del Mestiere di Scrivere di Luisa Carrada

COMMENTI

Eventi