Ferpi > News > L'impatto sociale delle attività della Solvay Italia

L'impatto sociale delle attività della Solvay Italia

08/01/2008

E' quanto emerge dal Bilancio di Sostenibilità 2006-2007 relativo agli stabilimenti di Rosignano, Ponteginori, San Carlo.

Il documento, giunto ormai alla sesta edizione, raccoglie informazioni sulle performance economica, sociale e ambientale dello stabilimento e dei cantieri, le aspettative ed i pareri di circa 70 stakeholder (personale di stabilimento, enti, istituzioni, associazioni) in rappresentanza di 30 categorie e indica le proposte di miglioramento individuate da parte della Direzione.
Il Bilancio, rappresenta la fotografia di Solvay Rosignano sul piano della situazione economica, nelle modalità di relazione con il proprio personale e con gli stakeholder esterni (clienti, fornitori, istituzioni, collettività…) e sul piano delle performance ambientali e di sicurezza.
Ne emerge, in estrema sintesi, che nel 2006, il fatturato dello stabilimento è stato di oltre 310 Milioni di Euro. Gli investimenti, quest'anno di entità eccezionale, sono stati pari a 56 Milioni.
Circa la ricaduta economica sul territorio, nel 2006, 110 Milioni di Euro sono andati ad aziende toscane, mentre circa 44 Milioni sono stati destinati al Personale aziendale e 11 Milioni alla Pubblica Ammnistrazione.
Tra 2006 e 2007 sono altresì proseguiti gli sforzi per far avanzare progetti dal forte valore ambientale: è stata inaugurata la nuova Elettrolisi a Membrana (Progetto Leonardo), con la fermata definitiva della sala celle a mercurio ed un decisivo impulso per la riduzione dei solidi scaricati a mare, nel pieno rispetto dell'Accordo di Programma del 2003.

Tra la fine del 2007 e l'inizio del 2008 saranno completati altri importanti progetti dal punto di vista industriale e ambientale, come la conclusione dei lavori del raccordo ferroviario tra la Cava di San Carlo e la stazione di San Vincenzo, per il trasporto su rotaia del calcare; l'aumento della produzione del Cloruro di Calcio (Progetto Pasta) e la piena operatività del Progetto Aretusa. Restano ancora in fase di attesa il Progetto GNL ed il Progetto IdroS (risparmio acqua dolce).
Nei rapporti con la comunità locale, è proseguita l'iniziativa chiamata "In ascolto del territorio", con diversi rappresentanti della società civile (scuola, associazioni ambientaliste e dei consumatori, categorie produttive, mondo del volontariato…), che è passata dalla fase di ascolto/dialogo a quella progettuale.
Il Bilancio di Sostenibilità è disponibile in una duplice veste: la versione integrale, rintracciabile esclusivamente sul sito www.solvay.it ed una versione sintetica stampata in forma di raccolta di schede monografiche.

COMMENTI

Eventi