/media/post/37tar98/TRIMI-796x512.jpg
Ferpi > News > Litigation PR: la reputazione al centro delle nuove opportunità professionali del comunicatore

Litigation PR: la reputazione al centro delle nuove opportunità professionali del comunicatore

06/10/2017

Rita_Palumbo

Il Gruppo Ferpi “Comunicare le professioni”, insieme ad esponenti del mondo delle professioni pubblica “Litigation PR - Organizzazione del team legale – rapporti con clienti e media - danni reputazionali e deontologia forense”. Un contributo per aprire il dibattito all’interno della professione e offrire nuovi sbocchi lavorativi ai comunicatori. Ne parlano Roberta Zarpellon e Stefano Martello, curatori del libro e ospiti di Rita Palumbo nella rubrica #mercatolavoro.

Questa settimana la rubrica #mercatolavoro ospita l’intervento di Roberta Zarpellon e Stefano Martello che presentano il libro di cui sono curatori, dedicato al tema delle Litigation PR. La scelta si colloca nel solco del cambiamento che sta vivendo negli ultimi anni il mercato della comunicazione.  Nascendo questa rubrica come un osservatorio, in un momento in cui la professione sta attraversando enormi trasformazioni legate alla tecnologia e ma anche al mutamento delle professionalità, è d’obbligo uno sguardo ad altro rispetto a ciò che sono le Rp tradizionalmente intese. La Rp pongono sotto un unico cappello diversi profili professionali che operano per raggiungere gli stessi obiettivi. Il mercato non è statico ma è un magma in continuo movimento ed al suo interno ora trovano spazio anche professionisti come avvocati, ingegneri e commercialisti che riescono ad appartenere a questa industry con professionalità fino a poco fa impensabili.

 





di Roberta Zarpellon e Stefano Martello 


L’evoluzione veloce e, a volte, repentina del mercato del lavoro, anche per i comunicatori, è un dato di fatto acquisito. Alzi la mano chi può dire, in tutto onestà, di operare allo stesso modo di soli cinque anni fa. Cambiano le forme, cambiano i contenuti, cambiano le sfide. E questa trasformazione implica un impatto profondo nel nostro modo di rapportarci tra noi professionisti e nella società, impone scenari in continua evoluzione, cambiamenti e nuove opportunità. Proprio le parole “cambiamento” e “opportunità” sono alla base della riflessione che ha portato il Gruppo di lavoro Ferpi “Comunicare le professioni” insieme ad esponenti del mondo delle professioni alla pubblicazione del volume “Litigation PR - Organizzazione del team legale – rapporti con clienti e media - danni reputazionali e deontologia forense” a cura di Pacini Giuridica.

“Cambiamento” è una parola evocatrice, di forte impatto. Implica un prima e un dopo. In questo volume, il prima è dato da un mondo, le Litigation PR, quel ramo della comunicazione di crisi impegnata nella tutela della reputazione nella comunicazione delle controversie legali, che, per decenni, sono state occasioni di confronto e dibattito di un ristretto numero di Comunicatori. I motivi di questa scarsa “presa in carico” da parte dei professionisti di relazioni pubbliche possono essere molteplici ma non ci sarebbe nulla di male se non fosse che il mondo cambia e l’urgenza e la rinnovata importanza della reputazione, sempre più difficile da gestire, è andata prepotentemente a porsi al centro del dibattito e della quotidianità professionale allargando l’interesse al tema delle Litigation PR a contesti fino a poco tempo fa impensabili.

Proprio questo mutato scenario, da solo, potrebbe essere una valida ragione per affrontare, con decisione, il tema e aprire il dibattito all’interno della nostra stessa professione. Questo volume, infatti, frutto di un lavoro pluridisciplinare, com’è proprio del modus operandi del Gruppo di Lavoro Ferpi “Comunicare le Professioni”, vuole spingersi verso la prima riflessione italiana sul tema delle Litigation PR. L’intento è quello di offrire una disanima articolata delle sfide e delle esigenze organizzative da affrontare senza nascondere le criticità che ancora ostacolano e frenano un equilibrato percorso di accreditamento della materia.  Questa analisi, però, sarebbe sterile esercizio degli autori se non avesse uno scopo ben preciso: diventare occasione di confronto e di una lettura interpretativa nuova, che aggrega e armonizza gli aspetti comunicativi e relazionali con quelli giuridico-deontologici e pubblici. Il tutto per arrivare ad un percorso condiviso tra le professioni del Diritto, della Comunicazione e dei Media. Senza dimenticare il Cliente. E’ questa una delle novità più significative del volume: non un mero manuale del “come si fa” ma un vero percorso inclusivo, collaborativo che, accanto a indicazioni pratiche, utili per il professionista che vuole approcciare con i giusti strumenti a quest’ambito, affronta la sfida di un cambiamento prendendosi il tempo per riflettere e per confrontarsi.

Lo sappiamo bene. E’ una sfida. Ma una sfida che diviene “opportunità” per tutti quei comunicatori che vogliano cogliere l’evoluzione e affrontare il nuovo con competenze ed expertise aggiornate. Un’occasione lavorativa che, ponendo saldamente le basi sull’approccio metodologico che da sempre distingue e qualifica la professione, ne rivendica e supporta il valore in nuovi contesti.

Per arrivare fino a qua, la strada percorsa dal Gruppo Ferpi “Comunicare le professioni” è stata lunga e ha richiesto un percorso a tappe. Un momento di avvicinamento importante è stato il convegno “Litigation PR –Linee guida comuni per l’accreditamento e l’operatività” svoltosi all’Università di Bologna nel giugno 2015– che ha visto per la prima volta un dialogo serrato tra Comunicatori e Avvocati, impegnati ad assicurare la presenza di tutte le istanze e a non lasciare che l’argomento si trasformasse in un argomento di parte, autoreferenziale nelle criticità come nelle soluzioni. Proprio quel momento, che non ha mancato di mostrare punti oscuri da indagare, ha rafforzato la consapevolezza che la “via italiana” alle Litigation PR andava cercata, perseguita e condivisa. E che poteva offrire ai comunicatori e alla professione nuove strade da percorre, nuove opportunità di lavoro, nuove occasioni di crescita.

 




 

Litigation PR
Organizzazione del team legale – rapporti con clienti e media - danni reputazionali e deontologia forense
A cura di Stefano Martello, Roberta Zarpellon
Contributi di: Annalisa Atti, Laura Calciolari, Andrea Colagrossi, Stefano Martello, Biagio Oppi, Raffaele Paciello, Ada Sinigalia, Roberta Zarpellon
Pacini Giuridica, 2017
pp. 144 pagine, € 18,00
ISBN è 978-88-6995--250-0

COMMENTI

Eventi