Ferpi > News > L'Opinione "Pubica"

L'Opinione "Pubica"

04/12/2008

Non è un errore di battitura... L'articolo di Biagio Oppi, tratto dal suo blog, spiega il perchè.

L’altro ieri durante la presentazione del Videolibro di Toni Muzi Falconi (In che senso? Che cosa sono le Relazioni Pubbliche) a Scienze della Comunicazione di Bologna (aula 5, dove mi sono laureato qualche anno fa) Toni sollecitato da Omer Pignatti ha affermato che oggi l’opinione pubblica non esiste più, o almeno non più come la conoscevamo nel secolo scorso: esiste una sfera pubblica (mainstream e grandi opinion leader) e diverse opinioni pubbliche che si formano e si disfano su diversi luoghi mediatico/identitari, mentre i comportamenti della gente non seguono i ragionamenti… TMF ha poi chiuso suggerendo che a noi PR serve un po’ più di psicologia e un po’ meno sociologia.


Prendo questi tre spunti che mi riconducono alle riflessioni che ho scritto ultimamente.


E’ un argomento che mi sta particolarmente a cuore e che ho sottolineato negli ultimi post. I comportamenti collettivi seguono ultimamente isterie sempre più info-nervose che hanno una spiegazione mediatica: allarmismi, giornalismo strillato, corto circuito informazione-intrattenimento, ecc.


L’impoverimento professionale della categoria giornalisti, sempre meno mediatori, è proporzionale ad un calo di qualità generale, ma inversamente proporzionale all’effetto che i media mainstream hanno nei comportamenti collettivi: mi sembra sempre più che tutti corrano dietro a quattro/cinque grandi items del giorno, dimenticandosi da un giorno all’altro di temi importanti.
Ma quali sono questi media mainstream: i telegiornali nazionali, i tre quotidiani principali, Repubblica.it, diverse trasmissioni radio, poi…


E come reagiscono i pubblici? Cambiano le opinioni, cambiano i comportamenti? Oppure nel clima di insicurezza generale si resta fermi nelle proprie convinzioni ma si seguono i comportamenti più adatti al momento?


Il movimento dell’opinione pubblica si trasfromando in un movimento di pancia o peggio ancora… siamo già nell’era all’opinione pubica?


Biagio Oppi, (www.pranista.com)


*

COMMENTI

Eventi