Ferpi > News > L'Università di Udine assegna le prime lauree magistrali in rp d'impresa e diventa protagonista con

L'Università di Udine assegna le prime lauree magistrali in rp d'impresa e diventa protagonista con

29/11/2005

Dal bollettino Bur, il resoconto delle due giornate

Relazioni Pubbliche, tris d'assi per le prime lauree magistrali
Tris d'assi all'Università di Udine a Gorizia per le prime lauree magistrali in Relazioni Pubbliche d'impresa. Le tre neo-dottoresse proclamate oggi, 23 novembre, le prime del corso di laurea specialistica del corso isontino dell'Ateneo friulano e, come ha ricordato il rettore Furio Honsell, "fra le prime in Italia ad aver concluso, con la laurea magistrale, il percorso introdotto dalla riforma universitaria", hanno tagliato lo storico traguardo con il punteggio massimo: tutte e tre le candidate, infatti - che hanno concluso gli studi nel pieno rispetto della tabella di marcia dei tre anni - hanno ottenuto 110 e lode.
La friulana Diana Candusso, 25 anni, di Muris di Ragogna nel Sandanielese, si è laureata con una tesi su "Comunicare i vini autoctoni del Friuli Venezia Giulia: un progetto di marketing territoriale (relatore il prof. Mario Gregori) che ha come obiettivo la creazione di una guida ai vitigni autoctoni friulani, per usare il vino come volano per "vendere il territorio", mentre Sara Antoniazzi, di Codogné, vicino a Conegliano Veneto (Tv) ha discusso una tesi su "L'approccio di marketing nella valorizzazione delle tecnologie per esposizioni culturali" (relatore: dott. Alessandro Morello) e la vicentina Cinzia Pasin, ha trattato de "L'analisi e il confronto del brand position per un marchio operante in Gran Bretagna e in Italia" (relatore: dott. Alessandro Morello).
Il rettore Furio Honsell, che ha presieduto la commissione di laurea (in cui siedevano, fra gli altri, anche il preside della facoltà di Lingue, Vincenzo Orioles, la presidente della commissione didattica di Relazioni Pubbliche, Maddalena Del Bianco e il direttore del centro polifunzionale goriziano Mauro Pascolini), nel festeggiare il successo delle tre neo-laureate ha sottolineato che "questa è una giornata speciale.
La nostra convinzione è che si tratti di un passaggio epocale, di cui le tre neo-dottoresse del corso di laurea specialistica di Relazioni Pubbliche d'impresa a Gorizia sono esemplari interpreti.Rappresentano, infatti il senso della nuova Università: un'università utile, per i laureati e per la stessa città di Gorizia. Il sistema-Paese ha bisogno di persone come queste laureate, grazie alle quali l'Ateneo di Udine ha saputo rispondere alla sfida epocale aperta dalla riforma universitaria. Una sfida che vuole rendere l'Italia e il Friuli più competitivo. Sono ancor più orgoglioso che questo passo riguardi il corso di Relazioni Pubbliche, un corso creato per la città di Gorizia che è diventato modello per analoghi corsi avviati in molte città d'Italia".
Alla cerimonia ha presenziato anche il sindaco di Gorizia Brancati che, particolarmente colpito dalla tesi di laurea sul vino come strumento di marketing, si è complimentato con le laureate, ricordando che "questo è un momento importante non solo per loro, ma anche per la città. A Gorizia sono presenti corsi universitari, come quello di Relazioni Pubbliche, quasi unici. Il mio augurio è che si allarghi e si migliori ulteriormente questa presenza. Noi, come Comune, ci impegniamo a risolvere i problemi logistici che riguardano l'Università di Udine: quanto prima mi auguro ci possa essere la posa del primo mattone del nuovo campus".
L'Università di Udine da protagonista al Com.P.A.
Un anno dopo il Gomitolo, riconoscimento a "Progetti di comunicazione organizzata"
Dopo il premio ricevuto un anno fa dal Gomitolo e ritirato dal prof. Francesco Pira e dalla studentessa Giulia Spagnol, il Premio Internazionale "EUROMEDITERRANEO2005" è stato assegnato presso il Com.P.A. 2005 di Bologna, Salone Europeo della Comunicazione Pubblica, dei Servizi al cittadino e alle Imprese, al metaprogetto di comunicazione visiva ideato e condotto dal prof. Guido Muneratto dell'Università degli Studi di Udine sede a Gorizia, "Progetti di comunicazione organizzata". Le nuove frontiere della Comunicazione Pubblica erano il tema del Com.P.A. 2005. Con questo secondo riconoscimento, quindi, si rende merito alla grande capacità di innovazione che si sta portando avanti nell'ambito dell'Ateneo stesso.
Durante la consegna della targa e dell'attestato sono state lette le motivazioni: "per aver saputo combinare allestimento ed exhibit design, visual design passando da ambiti di studio alla realizzazione di esposizioni e di un sito internet".  Il progetto premiato raggruppa infatti in se stesso più ambiti disciplinari, dalla realizzazione di modelli in scala di allestimenti fieristici, di mostre, di installazioni a progetti grafici di identità visiva fino all'organizzazione di vere e proprie esposizioni dei lavori realizzati, alla pubblicazione del volume "Progetti di comunicazione organizzata", Forum Editrice Universitaria Udinese (maggio 2005) e alla creazione di un sito internet (www.aevd.it) che ne costituisce un punto d'arrivo e da cui nuovamente partire.
Nell'ambito della stessa manifestazione è stata premiata anche la Provincia di Gorizia per il progetto di una rete museale tra Italia, Slovenia e Croazia. A ritirare il premio l'Assessore alla Cultura Roberta De Martin.  

COMMENTI

Eventi