Ferpi > News > Lynton Crosby in soccorso dei Tories britannici

Lynton Crosby in soccorso dei Tories britannici

26/10/2004

Il consulente dei conservatori australiani, fresco del recente successo del suo candidato, prova a ripetersi in Gran Bretagna

Dopo aver brillantemente condotto alla vittoria elettorale l'attuale primo ministro australiano John Howard, Lynton Crosby sbarca nel regno Unito e si cimenta in un'impresa davvero ardua: aiutare i Tories a sconfiggere Tony Blair.
I successi di Crosby in Australia sono stati convincenti - avendo fatto parte dello schieramento conservatore per le campagne del 1996 del 1998 e del 2001 oltrechè per quelle del 2004 (tutte campagne vincenti) - e molti pensavano che, come annunciato da parte della stampa, all'indomani della vittoria di John Howard il guru della comunicazione politica rimanesse in veste di consulente anche durante tutto il mandato del premier. Così non è stato e Crosby si è recato agli antipodi geografici per aiutare l'omonimo candidato britannico, e suo personale amico da almeno 10 anni.
Da un Howard all'altro, da John a Michael ma anche dall'Australia alla Gran Bretagna con tutto quello che in termini di comunicazione questo comporta. Il rischio della nuova sfida accettata da Crosby consiste proprio nella differenza tra i due ambienti, differenze culturali e comportamentali, che comporteranno una strategia comunicativa diversa da quella adottata nell'emisfero australe. I toni aspri coi quali ha fatto breccia nell'elettorato del nuovissimo continente potrebbero non essere altrettanto efficaci, se non addirittura controproducenti. Aspettando che il guru inizi a dirigere le operazioni della prossima campagna elettorale i conservatori britannici nutrono rinnovate aspettative di vittoria, insperate fino alla notizia dello sbarco di Crosby.
Gabriele De Palma - Totem

COMMENTI

Eventi