Ferpi > News > Magazine Ferpi: l’importanza dello status professionale

Magazine Ferpi: l’importanza dello status professionale

27/06/2014

L’inserimento di Ferpi nel Registro delle associazioni professionali che possono rilasciare attestato di qualità ai propri iscritti istituito presso il Ministero dello Sviluppo Economico rappresenta un traguardo per la Federazione e per i professionisti delle Rp. Al tema e al rapporto tra Rp e politica è dedicato il nuovo numero del magazine, arricchito dallo speciale dedicato all’Assemblea Straordinaria di Roma.

Come si stabilisce chi è un comunicatore e quali sono le sue reali competenze? In Italia, ahinoi, non c’è una legge che ne definisce ruolo e funzioni. Ancora oggi, qui come in altri Paesi, la differenza la fanno l’esperienza e il mercato. Tanto che il credentialing, cioè come e su quali basi si definisce lo status professionale, è una delle questioni di maggiore attualità. Nel nostro Paese, il Ministero dello Sviluppo Economico (Mise) ha messo – finalmente – un punto sulla questione, proiettando l’Italia, e in essa la Ferpi, verso il futuro.
Dal febbraio, scorso, infatti, con l’inserimento nel Registro delle associazioni professionali che possono rilasciare attestato di qualità ai propri iscritti istituito presso il Mise, i soci Ferpi possono contare sul riconoscimento del proprio status professionale. Un traguardo storico, il primo tra gli obiettivi che si erano posti i padri fondatori di Ferpi e che avevano portato avanti per 40 anni.
Per rendersi conto della portata di questo risultato basta guardare a ciò che sta avvenendo nel resto del mondo, come raccontiamo in questo numero del giornale. La Global Alliance ha avviato un dibattitto internazionale tra le principali associazioni "ombrello” della comunicazione per arrivare alla definizione di uno standard universale sullo status professionale.
Questo riconoscimento racchiude diversi e importanti aspetti. Innanzitutto le relazioni pubbliche vengono riconosciute come professione che ha un impatto economico. In secondo luogo è stato avviato un sistema virtuoso di rendicontazione del proprio operato di cui la Federazione sarà garante. In questo sistema l’informazione gioca un ruolo strategico fondamentale.
Corre l’obbligo, dunque, di essere grati a Vladimiro Vodopivec, che firma per l’ultima volta come direttore responsabile questo giornale. È stato lui, infatti, l’artefice del rilancio del magazine e dell’informazione Ferpi che oggi costituisce il punto di forza della nostra community professionale – stando ai numeri – la più seguita e rappresentativa della professione nel Paese.
Giancarlo Panico

COMMENTI

Eventi