Ferpi > News > McDonald's...?

McDonald's...?

19/10/2004

In Gran Bretagna la multinazionale sostituisce la M dorata con un punto interrogativo

La notizia ha del sensazionale, e infatti è già stata riportata dalla stampa italiana: McDonald's UK sostituirà almeno momentaneamente il suo celebre marchio (il "Golden Arches", la grande M gialla) nei suoi messaggi promozionali sul suolo britannico. Al posto del terzo simbolo planetario per notorietà (battuto solo da Coca-Cola al primo posto e il crocifisso al secondo) comparirà un grande punto interrogativo giallo accompagnato dallo slogan "McDonald's. Ma non come lo conoscete."
La clamorosa scelta è stata indotta dalle polemiche che coinvolgono le aziende alimentari ormai da un anno. L'Organizzazione Mondiale della Sanità e la Food Commission britannica, il principale osservatorio indipendente inglese sul cibo, hanno mandato un chiaro monito all'industria del junk food, di cui McDonald's è uno dei più importanti protagonisti, sulla necessità di rivedere le proprie campagne pubblicitarie.Il colosso del mangiare di fretta ha però un problema aggiuntivo rispetto alle altre aziende junk food: da ottobre nelle sale cinematografiche inglesi è in proiezione il documentario Supersize Me, in cui il regista, Morgan Spurlock, si sottopone a una dieta rigidamente a base di prodotti McDonald's sotto monitoraggio medico: dopo un mese la sua cartella clinica è preoccupante. Per risolvere questo momento di crisi, acuita dai risultati commerciali (-71 per cento nel 2003), McDonald ha quindi deciso di mettersi in discussione e ripensare i propri prodotti. Ai celebri hamburger di tutte le dimensioni e per tutti i gusti si affiancano ora anche insalate e cibo etichettato come "bio", nel tentativo di allontanare l'immagine dell'obesità sempre più legata al Golden Arches.La campagna è stata ideata dall'agenzia Leo Burnett. Paul Lawson, direttore della comunicazione di Burnett, ha dichiarato che "il fatto che McDonald's abbia avuto il coraggio di pensare a una campagna che non contempli il logo è significativo dell'intenzione di modificare la percezione che il marchio ha ormai assunto nel Regno Unito".Non si sa ancora per quanto tempo il punto interrogativo sostituirà la grande M gialla, ma non per molto.
Gabriele De Palma - Totem

COMMENTI

Eventi