Ferpi > News > Misna compie 10 anni e parla una nuova lingua

Misna compie 10 anni e parla una nuova lingua

29/11/2007

L'Agenzia di notizie dal Sud del mondo festeggia 10 anni di attività e apre una nuova pagina in lingua araba.

Una nuova pagina in Arabo per festeggiare i 10 anni di attività. L'agenzia di stampa MISNA, che quotidianamente, avvalendosi anche di una rete intercontinentale di migliaia di missionari e volontari, produce notizie e approfondimenti dal Sud del mondo, aggiunge una nuova lingua alle sue pagine in Italiano, Inglese, Francese e Spagnolo. Con un archivio poliglotta di oltre 250.000 titoli, la MISNA costituisce già oggi – anche grazie al suo ‘taglio' integrativo e correttivo -  un prezioso strumento di consultazione per molti addetti ai lavori del mondo dell'informazione non soltanto in Italia, in Europa e in Nordamerica ma soprattutto in diversi paesi africani e latino-americani. "La pagina araba – sottolinea il direttore della MISNA Pietro Mariano Benni – intende costituire un'ulteriore strumento per rafforzare la volontà di dialogo interculturale e interreligioso e per favorire quell' "Alleanza di civiltà" di cui il Mediterraneo è stato spesso impareggiabile crogiuolo. Curata da redattori e traduttori di lingua araba o con significative esperienze di lavoro giornalistico in paesi arabi,  la pagina spera anche di essere utile ai  tanti immigrati originari del mondo arabo presenti nel nord del mondo per motivi di  lavoro e di studio". A parere del presidente della MISNA srl, padre Venanzio Milani, " la costante crescita dell'agenzia e di coloro che regolarmente la consultano e se ne servono costituisce  la prova non solo della bontà dell'intuizione che ne volle la nascita ma anche della necessità di uno strumento d'informazione agile e privo dei tradizionali condizionamenti del potere pubblicitario, politico o finanziario".  
L'agenzia di stampa MISNA nasce nel dicembre  1997 per volontà di alcune congregazioni missionarie che,  incoraggiate dalla grande potenzialità della rete di missionari distribuiti in tutto il Sud del mondo, decidono di affidarne la direzione al comboniano padre Giulio Albanese che la dirige fino all'estate 2004. Dopo un biennio di brillante rodaggio e di rapida affermazione,  in questi  ultimi anni la MISNA, anche grazie alla recente pagina spagnola e al lavoro di una redazione romana di giovani "specialisti del Sud del mondo", mette a punto un notiziario on-line (www.misna.org) i cui principali contenuti – in particolare quelli totalmente originali - vengono costantemente rilanciati o comunque riutilizzati  da altri mezzi d'informazione grandi e piccoli in più lingue.
Accanto all'agenzia di stampa è nata da qualche mese la Fondazione MISNA Onlus, con lo scopo di promuovere non soltanto l'agenzia e le attività inerenti al suo servizio  ma soprattutto lo sviluppo sociale di paesi che spesso non sono nemmeno presi in considerazione dai media tradizionali; l'organizzazione di Master in comunicazione interculturale, in collaborazione con i rappresentanti di diversi istituti religiosi, costituisce uno dei suoi impegni prioritari.  La Fondazione si propone infine di avviare un "osservatorio internazionale" sulle iniziative di dialogo interreligioso in accordo con università e altre agenzie di informazione.
 
 
 

COMMENTI

Eventi