/media/post/ufdvlrz/41f79EZsKuL._SS550_.jpg
Ferpi > News > Nello sciame

Nello sciame

16/12/2016

Secondo il filosofo Byung-Chul Han, le tecnologie modificano la natura dell'uomo, segnando in profondità le strutture della razionalità occidentale. Internet crea il concetto di massa digitale, non più impersonale referente delle politiche tradizionali ma insieme di attori altamente manipolabili, con accesso indiscriminato a contenuti potenzialmente infiniti e creatori stessi di contenuti. Un libro che analizza un settore molto attuale con spirito critico, in modo semplice ma non banale.

La trasparenza e i dispositivi digitali hanno cambiato gli uomini e il loro modo di pensare. Alla comunicazione in presenza, alla capacità di analisi e alla visione del futuro si sono sostituiti interlocutori fantasmatici immersi in un presente continuo e sempre visualizzabile attraverso uno schermo. Il soggetto capace di annullarsi in una folla che marcia per un’azione comune, ha ceduto il passo a uno sciame digitale di individui anonimi e isolati, che si muovono disordinati e imprevedibili come insetti.

Han si interroga su ciò che accade quando una società – la nostra – rinuncia al racconto di sé per contare i “mi piace”, quando il privato si trasforma in un pubblico che cannibalizza l’intimità e la privacy. E su che cosa comporta abdicare al significato e al senso per un’informazione ovunque reperibile ma spesso non attendibile.

Venerdì 16 dicembre alle ore 18.30 al GRAND HOTEL et de MILAN (via Manzoni, 29), il reading del libro con Salvatore Carrubba e Pier Donato Vercellone.





Nello sciame

Visioni del digitale
Byung-Chul Han
Edizioni Nottetempo, 2015
€ 12,00

COMMENTI

Eventi