Ferpi > News > Personal Branding: fare di se stessi un marchio

Personal Branding: fare di se stessi un marchio

22/01/2015

Una giornata di formazione, a cura di Daniele Salvaggio con la partecipazione di Davide Vincenzi, in programma giovedì 5 marzo, presso la sede milanese di Ferpi, dedicata ad approfondire e sviluppare tecniche e strumenti per comunicare efficacemente i propri punti di forza.

Quando si parla di personal branding, si fa riferimento all’insieme di valori, idee, peculiarità, impressioni che ciascun individuo riesce a trasmettere attraverso tutte le proprie attività ed il suo comportamento. È la somma di una serie di elementi interiori e intangibili, si differenzia da quella che è, invece, l’immagine personale che ricomprende i tratti fisici, del corpo e dell’abbigliamento. Il termine non è recente (comparso per la prima volta nel 2007), sembra aver trovato nuova linfa con l’avvento del web, prima, e dei social media, in seguito.

La rete rappresenta il luogo ideale e le opportunità di visibilità, comunicazione personale e networking si sono ampiamente moltiplicate. Numerosi sono, ormai, gli strumenti di comunicazione online disponibili a tutti; internet, blog, pagine ed in particolare i social network (Facebook, Twitter, Instagram, Linkedin, etc.), sono divenuti i mezzi principali attraverso cui promuovere i propri interessi e contenuti e renderli sempre accessibili.

Se un grande marchio, un vero brand, è dato dall’effetto e dalla percezione che hanno di esso i consumatori nella propria testa; allo stesso modo bisogna fare con noi stessi, conoscersi meglio a fondo e cercare di valorizzare il più possibile i nostri punti di forza, quelle caratteristiche che ci rendono diversi e talvolta unici, prendendo consapevolezza di quanto influiscano sulla mente degli altri. In questo senso il personal branding non è un’opzione, tutti hanno un proprio marchio e ogni persona viene definita dagli interlocutori. Basti pensare ai soprannomi legati a qualità e caratteristiche personali. Il punto è riuscire a delineare il nostro brand prima che lo facciano gli altri per noi.

Uno strumento che può rivelarsi molto utile sia per quanti siano ancora alle prime armi ed in cerca di occupazione, per i quali potrebbe rappresentare un’occasione per distinguersi e far proprio un vantaggio competitivo; ma anche per professionisti, manager che abbiano già un lavoro e si ritengano soddisfatti, per i quali diviene fondamentale saper riuscire a gestire il proprio brand personale.

Sviluppare la propria carriera, ricevere nuove proposte, entrare in relazione con altre persone interessate agli stessi argomenti e vedersi riconoscere la propria autorevolezza è molto più di una soddisfazione personale, ancor di più nella nostra epoca in cui non basta più il tradizionale cv e acquistano sempre maggior valore le referenze (online e offline).

Questi e altri temi saranno oggetto del seminario, Personal Branding: raccontare i nostri punti di forza, in programma per giovedì 5 marzo aMilano presso la sede Ferpi (Via Lentasio, 7 − ore 9.30/13.00 e 14.00/17.30) a cura del socio Daniele Salvaggio, Owner & Founder Imprese di Talento; con la partecipazione di Davide Vincenzi, Coach, selezionatore e docente formatore in risorse umane e comunicazione interna. Un corso che mira a permettere alle persone che lo frequenteranno di a) valorizzare i propri punti di forza; b) a fare branding di se stessi; c) a illustrare come “posizionarsi” in relazione agli obiettivi da raggiungere e d) come comunicare il proprio valore. Saranno, inoltre, sperimentate tecniche e modalità di comunicazione più adatte per diventare i migliori e più qualificati professionisti nel ruolo ricoperto anche con esercitazioni e costante confronto tra la classe e i docenti.

Principali destinatari sono professionisti desiderosi di approfondire tecniche e strumenti per imparare a riconoscere, valorizzare e comunicare i propri punti di forza, oggi sempre più determinanti in termini di leadership, reputazione, riconoscibilità e fiducia. Avere competenza non basta, essere leader non è sufficiente. Occorre avere chiaro ciò che si è, ciò che si è in grado di trasmettere e ciò che si vuole sia percepito di se stessi.

Per informazioni e modalità di iscrizione: casp@ferpi.it

COMMENTI

Eventi