/media/post/bc4958d/images-796x512.jpg
Ferpi > News > Quale ruolo delle Litigation PR nel processo?

Quale ruolo delle Litigation PR nel processo?

16/03/2018

Il gruppo di Lavoro Ferpi “Comunicare le professioni” promuove martedì 20 marzo a Pisa un dialogo tra docenti universitari, professionisti e comunicatori sul valore della reputazione in ambito civile e penale al Laboratorio Interdisciplinare Diritti e Regole (LIDER-Lab) della Scuola Superiore Sant'Anna di Studi Avanzati (SSAS).

Fino ad oggi molto si è scritto e parlato sui danni fisici o economici nel processo penale. Molto poco o nulla si è investigato, invece, su quelle che sono le ripercussioni che un danno di reputazione può comportare per un individuo o un’impresa. Parte da questa riflessione il prossimo appuntamento che il Gruppo Ferpi “Comunicare le professioni intellettuali”, in occasione del ciclo di presentazioni del volume LITIGATION PR , propone il prossimo 20 marzo nell’incontro al Laboratorio Interdisciplinare Diritti e Regole (LIDER-Lab) della Scuola Superiore Sant'Anna di Studi Avanzati (SSAS) di Pisa (aula Magna Storica) promosso nell’ambito de “I dialoghi dell’Osservatorio’’ dal titolo: Le relazioni pubbliche nel processo civile e penale: tecniche comunicative, aspetti deontologici. Quali spazi per la tutela risarcitoria?


Introdotta dal professore Giovanni Comadè, coordinatore del LIDER-Lab della Scuola Superiore Sant’Anna, Laura Calciolari, membro del gruppo di lavoro e autrice del volume, aprirà il dibattito con un intervento dedicato alle LITIGATION PR tra tutela della reputazione del cliente e la creazione di nuovi team legali nel quale verrà proposta una riflessione su come le Litigation PR non siano solo uno strumento per contenere i danni alla reputazione o comunicare con correttezza lo svolgimento di fatti accaduti, ma anche uno strumento insostituibile per uscire dal circolo vizioso dello sfruttamento morboso dei media e dell’infotainment. Infatti, una corretta gestione della comunicazione non può prescindere dalle capacità e abilità di comunicare da parte di tutte le risorse interne coinvolte per poter esplicare i suoi effetti positivi all’esterno.


A seguire, l’avvocato Lorenzo Gremigni del Foro di Pisa, si soffermerà sul valore e significato del linguaggio con una relazione su Diritto e argomentazione: il linguaggio dell’avvocato mentre l’avvocato David Cerri affronterà lo spinoso tema de L’etica delle professioni e processo civile. A chiudere l’incontro l’avvocato Elena Occhipinti con un contributo su “responsabilità dell’avvocato: presupposti, casualità e criteri di liquidazione”.


Il nuovo appuntamento si inscrive nel percorso avviato dal Gruppo di Lavoro Ferpi per contribuire alla costruzione di un modello per le LITIGATION PR che risponda alle esigenze italiane e si esprima attraverso un percorso collaborativo e inclusivo nel quale professioni diverse si incontrano e riconoscono reciprocamente in vista di un risultato finale comune. Proprio per tale motivo, la presentazione del volume al Laboratorio Interdisciplinare Diritti e Regole (LIDER-Lab) della Scuola Superiore Sant'Anna di Studi Avanzati (SSAS), istituto di lunga tradizione di ricerca giuridica teorica ed empirica che si basa su una forte combinazione di esperienza accademica e professionale orientate ad un approccio metodologico comparativo e interdisciplinare, rappresenta un nuovo passo importante dell’auspicato dialogo tra docenti universitari, professionisti e comunicatori.

 

COMMENTI

Eventi