/media/post/vv938sv/bled.png
Ferpi > News > Verso BledCom: le Rp per la fiducia e la reputazione

Verso BledCom: le Rp per la fiducia e la reputazione

26/03/2019

Toni Muzi Falconi

Continua il percorso di riflessione sulla fiducia e reputazione del Terzo Settore dopo le vicende che hanno coinvolto le ONG. È aperta la call lanciata da Ferpi Lazio per raccogliere i contribuiti che costituiranno il paper che verrà presentato a BledCom. Primo evento sul territorio quello in programma il prossimo 11 aprile a Roma.

Il contesto

Nella società attuale - iperconnessa, globalizzata e accelerata - si osservano fenomeni sistematici di polarizzazione: da un lato, ad esempio, crescono individualismo e sovranismo, dall’altro esperienze di coesione e collaborazione, portatrici di innovazione sociale. Elemento di base comune è una realtà sempre più complessa, in cui l’individuo non sempre riesce a comprendere le relazioni di causa-effetto tra i fenomeni e si sente spesso inadeguato, schiacciato da eventi sui quali non ha quasi alcun controllo. In tutto ciò, l’eccesso d’informazione immediata, di ogni tipo e su ogni mezzo, più che favorire l’analisi la confonde; mancano spesso le competenze adeguate, il tempo idoneo all’approfondimento e, soprattutto, i corpi intermedi, elaboratori di identità e significati condivisi, come “evaporati” per effetto del web. I relatori pubblici, in una nuova visione complessa, possono quindi divenire soggetti centrali nella ricostruzione della fiducia e nel generare una positiva reputazione delle imprese e delle istituzioni di un determinato territorio; come “tessitori” che ricuciono le fratture tra i corpi sociali e attivano processi di creazione di valore e resilienza.

BledCom

 

BledCom è il più reputato e significativo simposio annuale sulle Relazioni Pubbliche a livello globale e si tiene ogni anno a Bled in Slovenia. Quest’anno si terrà il 4,5 e 6 luglio e si svolgerà sui temi della fiducia e della reputazione. Come Ferpi Lazio vi partecipiamo con:

 

  • un paper sulla base di questo call for papers 

  • una poster session che intende raccontare a Bled il nostro percorso, attraverso incontri sul territorio con tutti gli interessati, per condividere, discutere ed arricchire le ipotesi del paper in costruzione

  • una special session il 4 luglio pomeriggio per discutere sul tema, con testimonianze di alcuni dei più autorevoli professionisti, studiosi e accademici italiani.

 

Insieme a Ferpi Lazio già partecipano al nostro lavoro: Università di Pavia, Associazione Innova/Fiducia, Reputation Institutel, Edelman Trust Barometer, Conad.

Obiettivo del paper

Il presente lavoro intende dimostrare, attraverso un’accurata analisi di dati statistici ed esperienze sul campo, come e quanto un governo consapevole e sistematico dei sistemi di relazione fra organizzazioni sociali, private e pubbliche sul territorio, possano generare FIDUCIA e REPUTAZIONE, grazie all’integrazione delle competenze proprie dei diversi attori sociali e contribuire così alla crescita del capitale sociale, in applicazione del principio di sussidiarietà.

Nel dettaglio, ci si propone di:

  • dimostrare l’esistenza di una correlazione tra l’attività di stakeholder relations governance e il capitale sociale dei territori, nelle sue diverse dimensioni - fiducia (interpersonale e istituzionale), reputazione e resilienza - e di misurarne il valore;

  • ipotizzare un modello sistematico, scalabile e replicabile, di stakeholder relations governance, funzionale ad una consapevole costruzione di capitale sociale sul territorio.

 

Intendiamo utilizzare:

  • i dati riferiti ai livelli di fiducia e reputazione in Italia, provenienti dalle ricerche di Edelman e Reputation Institute

  • il racconto delle più significative esperienze sul campo, provenienti dal Giro d’Italia in corso a cura del Salone della Sostenibilità e dell’Innovazione Sociale

  • dal libro “Tessiture sociali” sostenuto da Conad

  • dall’esperienza di rinascita/resilienza del territorio romagnolo a seguito del grave sisma del 2012

  • dalle suggestioni provenienti dalle comunità dei relatori pubblici sul territorio 


Per raccogliere le suggestioni provenienti dai relatori pubblici sul territorio, stiamo organizzando 3 incontri (Roma, Bologna e Milano) dove invitiamo tutti i colleghi interessati a portare:

 

  • idee e riflessioni

  • esperienze sul campo

  • conoscenze specifiche

  • suggerimenti

I SEZIONE - Premesse e contesto

Definizione del perimetro di analisi, definizioni dettagliate dei termini fiducia e reputazione e fotografia statistica del contesto italiano

  • Fiducia e reputazione. Paradigmi alla base del vivere sociale

  • Trend della fiducia e della reputazione in Italia:
    - Trust Barometer (dati Italia e confronto con situazione globale)
    - Reputation Istitute

  • La fiducia nei rapporti interpersonali: dati ISTAT


II SEZIONE - Il governo efficace dei rapporti con gli stakeholder per costruzione di Fiducia e Reputazione: un modello triangolare

Esperienze di collaborazione tra soggetti istituzionali, imprenditoriali e associativi che hanno reso le comunità più resilienti favorendo, nella collaborazione, la costruzione di fiducia e reputazione e attuando il principio di sussidiarietà (circolare)

  • Cosa s’intende per sussidiarietà (circolare) e quali i sono i soggetti implicati

  • Casi Studio per l’applicazione del principio:
    - I terremoti in Emilia Romagna e Abruzzo a confronto: diversi approcci all’emergenza
    - Imprese e innovazione sociale: L’esempio di IREN
    - Tessiture Sociali (Conad): creare valore nei territori attraverso la collaborazione 


III SEZIONE - Quali indicatori possono efficacemente misurare il valore creato sul territorio?

Proposte di misurazione del valore sulla base del “disvalore” creato in assenza di un’attività strutturata e triangolare di stakeholder relations management

  • indicatori generali di reputazione e fiducia;

  • indicatori di rischio a livello assicurativo in base alle aree geografiche

  • definizione di un modello di misurazione del valore


IV SEZIONE - Considerazioni conclusive

Considerazioni sul nuovo ruolo, molto più proattivo e centrale, dei relatori pubblici nella creazione di valore e nella costruzione di resilienza/reputazione/fiducia di territori/imprese/istituzioni; considerazioni sull’importanza dei corpi intermedi nel mediare l’informazione allo scopo di costruire in modo consapevole fiducia e resilienza.


(descrizione)

 

COMMENTI

Eventi