OSCAR DI BILANCIO > Edizione 2013

Edizione 2013

Fondazioni di Origine Bancaria, fondazioni d’Impresa, Organizzazioni Erogative Nonprofit

 

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI ASCOLI PICENO (Oscar)

La Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno opera come soggetto no profit privato e autonomo e persegue politiche volte al supporto di attività di interesse collettivo nel campo dello sviluppo sociale, culturale ed economico. La Fondazione, già finalista nella passata edizione dell’Oscar di Bilancio, fa registrare un ulteriore salto di qualità con il bilancio 2012 sia in termini di informativa economico-finanziaria che sociale.

La sezione relativa al bilancio sociale descrive in maniera ampia l’attività della Fondazione, il programma pluriennale di intervento e fornisce un’esaustiva informativa in merito alle iniziative finanziate. Particolarmente apprezzata la scelta di inserire una sezione ad hoc mirata ad approfondire i rapporti con gli stakeholder e il giudizio degli stessi in merito all’operato della Fondazione e alla qualità del bilancio sociale. L’informativa contenuta nel bilancio di esercizio comunica in maniera chiara l’evoluzione del patrimonio della Fondazione, la composizione del portafoglio d’investimenti e i risultati conseguiti nell’esercizio. Il bilancio si distingue anche per la buona veste grafica che ne agevola la consultazione.

 

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI CUNEO (finalista)

La Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo è attiva prevalentemente nei Comuni delle zone di Cuneo, Alba e Mondovì e concentra i propri interventi nel campo dell’istruzione, beni culturali, salute pubblica e sviluppo locale.

Il Bilancio è complessivamente molto buono e rappresenta in modo completo e trasparente l’identità della Fondazione e il suo processo di programmazione. Puntuale e utile il rimando al sito web della Fondazione per gli approfondimenti sui progetti finanziati presenti nel documento e si distingue il livello informativo della sezione relativa alla governance della Fondazione.

Il progetto grafico appare di buon livello, apprezzabile la scelta di introdurre i diversi capitoli da una scheda di sintesi in grado di rappresentare graficamente i principali contenuti ed aiutare il lettore a orientarsi tra le pagine del documento.

 

FONDAZIONE TELETHON (finalista)

Fondazione Telethon è una delle principali charity italiane ed è impegnata nel finanziamento della ricerca biomedica finalizzata alla cura delle malattie genetiche rare. Il bilancio della Fondazione, già finalista nel 2012, si conferma di elevata qualità. L’informativa economico-contabile fornisce una chiara rappresentazione del risultato di esercizio e della composizione del portafoglio titoli della Fondazione. Meritevole di segnalazione è l’utilizzo del sistema di indici di performance elaborata dal Charity Navigator al fine di valutare l’efficienza nella raccolta dei fondi e nell’impiego delle risorse. La veste grafica del bilancio di missione si distingue per un forte impatto visivo e favorisce, anche grazie al frequente uso di immagini a colori, l’immediata comprensione da parte del lettore dell’attività della Fondazione.

 

Imprese di Assicurazione

ITAS MUTUA (Oscar)

Il Bilancio è ben impostato ed esauriente nei contenuti con esplicative tabelle e grafici, propone complessivamente un’informativa completa e di facile reperimento, utile per svolgere un’adeguata analisi finanziaria sui fondamentali della Compagnia. In particolare, sono da sottolineare il capitolo sul calcolo del valore aggiunto e la sezione relativa al risk report, la chiarezza non comune nell’articolazione del sistema di corporate governance nonché la completezza e l’immediata intellegibilità del bilancio di sostenibilità, redatto per la prima volta secondo i criteri della Sustainability Reporting Guidelines sezione G3.1 del GRI.

La relazione sociale risulta completa ed esauriente, con riferimento anche all’individuazione, coinvolgimento e dialogo con gli stakeholder. Altrettanto esauriente la parte dedicata alla tutela ed alle iniziative sull’ambiente. Degno di nota il paragrafo sui prossimi obiettivi e progetti.

 

SACE Spa (finalista)

L’informazione risulta essere dettagliata e qualitativamente buona, con una grafica accattivante e ricca di immagini. La struttura dell’indice consente al lettore di avere un’idea chiara della struttura del bilancio e delle informazioni in esso contenute, per ogni voce sono contenute spiegazioni utili a comprendere l’andamento della società. Buona la valutazione dei dati economico-finanziari, sono da evidenziare le informazioni riportate sia in materia di composizione degli investimenti che di valutazione dei rischi ad essi connessi. La Società si dimostra molto attenta al sociale, al territorio nonché alla qualità dell’ambiente di lavoro in cui operano i propri dipendenti.

 

Grandi Imprese Bancarie, Finanziarie Quotate

INTESA SANPAOLO Spa (Oscar)

Complessivamente il giudizio sul bilancio e sull’informativa a corredo è molto buono. L’esposizione dell’informativa economico-finanziaria è corredata da ampi profili tecnici e ricca di indicatori e di schemi riclassificati.

Completa e articolata è la trattazione degli aspetti di organizzazione e gestione del modello di business e dei rischi ad esso connessi. Chiara e definita risulta l’analisi delle relazioni con gli stakeholder, che comprende una esplicita rappresentazione degli obiettivi di miglioramento. I profili di corporate governance sono descritti in modo analitico ed organico. La presentazione del bilancio appare molto chiara e di facile consultazione.

 

GRUPPO BANCARIO CREDITO VALTELLINESE (finalista)

Complessivamente il giudizio sul bilancio e sull’informativa a corredo è buono. La struttura e i contenuti dell’informativa sono coerenti con l’assetto istituzionale della banca e con gli obiettivi di presidio delle relazioni con gli stakeholder. Molto dettagliate appaiono la trattazione dei profili organizzativi e di gestione e la presentazione del modello di governo societario, di cui si delineano anche i principali aspetti di funzionamento. Il bilancio di sostenibilità emerge per accuratezza e chiarezza, con numerosi contenuti innovativi, che testimoniano una concreta volontà di ascolto delle esigenze dei diversi portatori di interesse.

 

UBI BANCA – UNIONE DI BANCHE ITALIANE Scpa (finalista)

Complessivamente il giudizio sul bilancio e sull’informativa a corredo è buono. La rappresentazione dei profili economico-finanziari è adeguata e molto approfondita è la trattazione dei modelli di misurazione e gestione dei rischi legati al core business, nel quadro di una seria analisi dello scenario macroeconomico. Completa e analitica risulta altresì la rappresentazione dei profili di organizzazione e di gestione dell’attività.

Le informazioni sul governo societario sono presentate, nell’apposita relazione, in modo organico e completo. La trattazione dei profili di responsabilità sociale e delle relazioni con gli stakeholder è completa e corredata da una presentazione grafica curata e di agevole consultazione. L’informativa è di facile consultazione anche tramite il sito web.

 

Medie e Piccole Imprese Bancarie, Finanziarie Quotate

BANCA GENERALI Spa (Oscar)

L’Annual Report di Banca Generali è un fascicolo articolato, ricco di dettagli e informazioni non solo sugli aspetti strettamente economico-finanziari dell’anno 2012 ma anche su aspetti di corporate governance, organizzazione e analisi del business. Notevole è anche l’attenzione alla Corporate Social Responsibility, testimoniata da un completo e approfondito fascicolo di bilancio di sostenibilità. La grafica di entrambi i fascicoli è molto curata e facilita la lettura dei contenuti.

 

Medie e Piccole Imprese Bancarie, Finanziarie Non Quotate

BCC DI SAN MARZANO DI SAN GIUSEPPE (Oscar)

Il bilancio integrato della BCC di San Marzano presenta numerosi aspetti degni di nota:

  • Cura e originalità dell’aspetto grafico ed editoriale con sezioni intervallate da immagini del patrimonio paesaggistico, faunistico e floreale dell’area tarantina.
  • Precedenza nel bilancio alle informazioni sulla CSR, con chiara identificazione della mission, del sistema dei valori, con rimandi all’indirizzo web dello Statuto, del Codice Etico, etc., inquadramento della struttura del comparto delle banche di credito cooperativo, evidenziazione delle principali grandezze operative e delle aree di insediamento, dettagli su risorse umane, strategie, organigramma, stakeholder, distribuzione del valore aggiunto. Il tutto corredato da grafici e tabelle molto chiari.
  • Relazione degli amministratori molto efficace, che riassume con chiarezza gli aspetti principali di gestione, strategia e andamento economico, poi approfonditi nelle varie sezioni della nota integrativa. Ampio ricorso a riepiloghi grafici e tabellari.
  • Un’apprezzabile e ben strutturata appendice al bilancio, che fornisce: a) un esaustivo quadro di sintesi sui principali KPI Key Performance Indicators del Gruppo; un confronto triennale sull’andamento dei più significativi aggregati economici e patrimoniali e una ricca selezione di financial ratios, affiancati dall’illustrazione del grado di raggiungimento dei target; b) informazioni sui principali aspetti della corporate governance; c) un utile quadro sinottico sul GRI reporting, che consente di individuare agevolmente le sezioni di bilancio che approfondiscono i diversi aspetti della gestione (strategia, organizzazione, performance economiche, sociali, ambientali).

BANCA POPOLARE ETICA Scpa (finalista)

La Banca Popolare Etica presenta un Bilancio d’esercizio integrato di notevole spessore: strutturato con notevole chiarezza, la qualità dei dati è chiara e altamente comunicativa. Lo stile del linguaggio è efficace, come anche la struttura grafica e l’impaginazione.

L’informativa prospettica è lucida e ben strutturata, la mission, le strategie e gli obiettivi, insieme alle azioni misurabili sono eccellenti. I riferimenti alla struttura aziendale sono ottimi così come pure le informazioni relative alla governance societaria.

La CSR riveste fondamentale importanza per la Popolare Etica, aspetto testimoniato dall’ottima struttura del Bilancio Sociale, fruibile in modalità interattiva sul sito. La CSR, gli obiettivi raggiunti, la coerenza degli obiettivi aziendali con quelli sociali e ambientali, l’aderenza alle linee guida internazionali testimoniano impegno, solidità e coerenza.

 

EMIL BANCA CREDITO COOPERATIVO (finalista)

Emil Banca Credito Cooperativo ha predisposto un bilancio efficace e completo, anche in considerazione delle sue caratteristiche dimensionali.

I contenuti sono esposti in un fascicolo caratterizzato da una struttura che ne rende agevole la lettura e la focalizzazione sugli aspetti chiave. Esaustiva la relazione sulla gestione, che unisce un’ impostazione grafica efficace, tramite l’utilizzo di paragrafi a margine del testo, ad un’impostazione descrittiva e numerica chiara e sintetica. Apprezzabile l’analisi comparativa dei dati economico-patrimoniali su base triennale e la completezza delle informazioni rese sul sistema di governance adottato, con riferimento al quale è stata prestata meticolosa attenzione alla descrizione dei presidi dei rischi adottati.

Esaustivo e dettagliato è anche il bilancio sociale e di missione, nel quale si evidenziano gli obiettivi strategici triennali e lo stato attuale delle azioni intraprese rispetto ai principali stakeholder (soci, clienti, comunità, fornitori, collaboratori, ambiente, sistema del credito cooperativo) con un’efficace disamina del risultato dell’esercizio e del valore economico prodotto e distribuito.

Considerato che Emil Banca opera in un territorio che è stato recentemente devastato dal terremoto, si ritiene anche meritevole il fatto che la struttura grafica del bilancio e la sua impostazione ne hanno tenuto significativamente e rispettosamente conto, mantenendo, tra l’altro, una adeguata sobrietà.

Medie e Piccole Imprese Non Quotate

FILCA COOPERATIVE Soc. Coop. (Oscar)

Si è particolarmente apprezzata la completezza e l’accuratezza delle informazioni economico-finanziarie. Apprezzato altresì la qualità delle informazioni fornite con riguardo al posizionamento competitivo e al settore ad oggi e in prospettiva, agli obiettivi strategici raggiunti negli ultimi anni e perseguiti per i prossimi, al personale, all’organizzazione e al rapporto con i diversi stakeholder.

Uno speciale plauso per l’esaustiva reportistica in tema di responsabilità sociale e la chiarezza dei documenti di bilancio nei contenuti e nella grafica.

 

MARCHE MULTISERVIZI Spa (finalista)

Si è apprezzata in particolar modo la parte dell’informativa relativa alla rendicontazione di sostenibilità del Gruppo costruita utilizzando le linee guida del GRI con un livello di applicazione A+ che corrisponde ad un’ampia adozione delle GRI Global Reporting Initiative Guidelines cui si associa l’assurance del report operata da una terza parte. Il bilancio è chiaro e leggibile e descrive bene l’origine e le caratteristiche dei valori quantitativi in esso riportati. Buona la parte relativa all’informativa economico-finanziaria.

ZANZAR SISTEM Spa (finalista)

Si è molto apprezzata la completezza e l’accuratezza delle informazioni economico-finanziarie; la qualità, altresì, delle informazioni fornite con riguardo al personale e all’organizzazione (per strutture, processi e approccio all’innovazione), alla gestione di alcuni rischi e alla governance; la chiarezza e la facilità di lettura dei documenti di bilancio grazie ad una veste grafica curata e accattivante.

Medie e Piccole Imprese Quotate

SABAF Spa (Oscar)

Si tratta di un bilancio integrato con una sezione dedicata alla sostenibilità, con un evidente impegno nel coniugare i vari aspetti di rendicontazione finanziaria e non. Buone le parti relative all’informativa economico finanziaria e alla gestione e organizzazione, così come quella dedicata alla CSR.

Il documento ha un forte impatto visivo, dal momento che sfrutta diverse soluzioni grafiche per sintetizzare il testo ed evidenziare KPI Key Performance Indicators e altre tematiche chiave. Ottima la sezione sul risk management, di immediata comprensione anche per i non addetti ai lavori e molto apprezzabile la trasparenza nella descrizione dei processi di selezione e remunerazione delle risorse.

 

Organizzazione Non Erogative Nonprofit

ANPAS – ASSOCIAZIONE NAZIONALE PUBBLICHE ASSISTENZE (Oscar)

La rendicontazione appare di ottimo livello. Il bilancio di esercizio è chiaro e ben dettagliato nella presentazione dei valori di spesa e di ricavo. In molti casi è presentata la comparazione con gli ultimi tre esercizi. Il bilancio sociale è semplice e chiaro rappresenta con grande efficacia le varie attività dell’organizzazione e dei 90.000 volontari. Particolare riguardo è riservato alla formazione degli operatori quale garanzia della qualità degli interventi.

Una piccola sintesi tascabile illustra tutti gli elementi chiave e permette un’ampia diffusione dei dati. Valida ed efficace anche la versione online del bilancio.

 

CESTAS – CENTRO DI EDUCAZIONE SANITARIA E TECNOLOGIE APPROPRIATE SANITARIE (finalista)

Questo ente di cooperazione internazionale presenta una rendicontazione semplice, compatta ed esaustiva. Un unico documento molto sobrio riunisce tutti gli elementi significativi. Il bilancio di esercizio, essenziale ma completo, e il rapporto sociale possiedono tutti gli elementi di una corretta rendicontazione dalla descrizione della governance alla visione sociale ad una mappa degli stakeholder ben articolata.

 

SAVE THE CHILDREN ITALIA ONLUS (finalista)

Save the Children presenta una rendicontazione assolutamente efficace e completa. È riprodotta in due documenti molto ben curati e che presentano in modo chiaro e semplice tutti i dati contabili e di attività. Il bilancio di esercizio è sintetico ed esaustivo. Il rapporto di attività comprende una dettagliata analisi dei progetti con le relative voci dedicate e l’elenco dei sostenitori dei singoli progetti. La descrizione della governance è ben articolata e chiara. Una particolare segnalazione merita l’analisi dettagliata della raccolta fondi con le indicazioni delle spese sostenute per attivarla.

 

Società e Grandi Imprese Non Quotate

CPL CONCORDIA Soc. Coop. (Oscar)

La Società oggetto dell’analisi è un gruppo cooperativo multiutility che opera, in Italia e all’estero, principalmente in 4 settori (reti, energia, gas e tlc).

Le informazioni presenti nell’annual report sono dettagliate e facilmente fruibili per i soci e gli stakeholder in generale. Il bilancio di esercizio e quello consolidato forniscono, oltre all’informativa civilistica obbligatoria, ampie informazioni e analisi dettagliate di natura economico-finanziaria, corredate da un’impostazione grafica ben strutturata. Particolarmente apprezzabile è la parte relativa all’analisi economica dell’ultimo quinquennio di attività attraverso i conti economici riclassificati secondo il metodo del valore aggiunto e gli stati patrimoniali riclassificati secondo il metodo della liquidità delle poste. L’informativa economica è completata anche dalla redazione dei bilanci previsionali per il triennio 2013-2015 con l’esplicitazione dei piani di investimento programmati.

Con documento separato la Società ha presentato il bilancio di sostenibilità 2012, definito come “motore per creare valore condiviso”. Il Report si presenta ben strutturato e completo nelle informazioni, sviluppando le linee guida del Global Reporting Initiative (GRI). In particolare vengono analiticamente illustrate e commentate l’identità aziendale, (con ampio riferimento al sistema di governance adottato e con l’elencazione delle società controllate e collegate sia direttamente che indirettamente), la performance economica, sociale e ambientale, le iniziative adottate per la comunicazione e infine l’indicazione degli obiettivi di miglioramento.

Ambedue i fascicoli si fanno apprezzare per la grande cura dedicata alla grafica, la cui impostazione conferisce gradevolezza alla lettura, sia su carta che sul web. Anche la scelta delle immagini e dei colori confermano la particolare attenzione riservata al bilancio quale efficace strumento di comunicazione.

 

ANAS Spa (finalista)

La società opera nel settore delle infrastrutture/trasporti ed è il gestore della rete stradale ed autostradale italiana di interesse nazionale.

Dopo le ottime valutazioni ottenute nel corso dei precedenti esercizi dal Global Reporting Initiative sui bilanci di sostenibilità, per la prima volta la Società presenta il bilancio integrato.

Il bilancio d’esercizio e quello consolidato sono redatti in modo adeguato, fornendo in maniera esaustiva tutte le informazioni richieste dalla normativa italiana. Il fascicolo è ben strutturato e di agevole consultazione e i contenuti sono di apprezzabile qualità. Anche l’impostazione grafica, con chiare tabelle di sintesi, format adatti alla navigazione via Internet, piacevoli scelte cromatiche e iconografiche, agevolano la lettura e la rapida comprensione dei dati. Buone in particolare le analisi e i commenti delle informazioni economico-finanziarie, l’esposizione dei criteri di valutazione e le informazioni presenti nell’ambito organizzativo e gestionale.

La sezione di sostenibilità è stata predisposta in conformità alle linee guida per il reporting di sostenibilità pubblicate dal G.R.I. Global Reporting Initiative ed è corredata da relazione della società di revisione e da dichiarazione del G.R.I. attestante il possesso dei requisiti del livello di applicazione A+ del report.

 

ASPIAG Service (DESPAR) (finalista)

La Società è una filiale di un gruppo estero e opera nella grande distribuzione organizzata, con oltre 500 punti vendita, tra gestione diretta e in affiliazione, nell’Italia nord-orientale.

Il bilancio d’esercizio presenta in modo adeguato tutte le informazioni richieste dalla normativa italiana; inoltre nella relazione sulla gestione vengono forniti gli schemi di bilancio riclassificati, il rendiconto finanziario e i principali indici di bilancio (adeguatamente spiegati). Pregevole la rappresentazione grafica dei dati e di tutte le altre informazioni di bilancio, grazie ad un buon dosaggio fra testo e iconografia che agevola la lettura e la comprensione del fascicolo. La versione web è adattata alla navigazione Internet, confermando l’impegno a rendere di facile fruibilità il Report.

Meritevole di segnalazione lo sforzo fatto dalla Società per la predisposizione del report integrato in base alle linee guida dell’IIRC International Integrated Reporting Council; in tale documento viene rappresentato, valutato e monitorato in modo sintetico l’insieme delle azioni, risorse e risultati che non hanno un riscontro nelle tradizionali forme di reporting. Il Report Integrato affronta in particolare le tematiche della governance, del modello di business, della strategia e allocazione delle risorse, inoltre fornisce informazioni sulla performance e sulle prospettive future, infine il report contiene anche il bilancio di sostenibilità. Il documento contiene inoltre un’apposita sezione dal titolo “organizzazione e metodologia report integrato”, in cui si forniscono le definizioni dei termini utilizzati e la metodologia seguita nella redazione del documento, nonché una tabella di riepilogo degli indicatori GRI Global Reporting Initiative G3.1, corredata dalla relativa relazione di una primaria società di revisione.

 

Società e Grandi Imprese Quotate

AUTOGRILL Spa (Oscar)

L’informativa di Bilancio, comprendente i fascicoli Relazione e Bilancio di esercizio, Relazione e Bilancio Consolidato, Rapporto di sostenibilità, Relazione sul governo societario e gli assetti proprietari, rappresenta in modo esauriente il contesto nel quale il gruppo AUTOGRILL opera in Italia ed all’estero.

Il Bilancio offre una completa e chiara informazione dei dati gestionali, economico-finanziari non solo a livello consolidato ma anche delle singole divisioni di business, Food & Beverage e Travel Retail & Duty Free.

Particolare attenzione è riservata ad una completa trattazione delle varie tipologie di rischi riguardanti i settori Food & Beverage e Travel Retail & Duty-Free.

La Società presenta, inoltre, un articolato e robusto modello basato su un sistema di governance che tiene conto sia di processi ben definiti che dei rapporti con gli stakeholders.

L’impegno per la sostenibilità, dimostrato dagli ottimi risultati raggiunti, espressi anche tramite indici significativi, è confermato inoltre dal “Progetto A-Future” con obiettivi di miglioramento ed innovazione previsti per la fine del 2015 e riguardanti le tre aree “People” – “Product” – “Planet”.

 

EDISON Spa (finalista)

L’informativa di Bilancio è articolata in quattro fascicoli raccolti in un contenitore comprendente: la Relazione sulla gestione, il Bilancio Consolidato, il Bilancio Separato della Edison SpA e la Relazione sul governo societario e sugli assetti proprietari del Gruppo. Inoltre viene dedicato un apposito fascicolo al Rapporto di sostenibilità.

In particolare la Relazione sulla gestione illustra chiaramente lo sviluppo delle varie attività, il focus sui risultati di esercizio e quelli consolidati, nonché sullo scenario relativo ai mercati, alle normative di riferimento e all’andamento dei vari settori del Gruppo.

Il Rapporto di sostenibilità, redatto secondo lo standard GRI, identifica quattro sfide riguardanti “ambiente”, “mercato”, “persone” e “comunità”: per ognuna di esse sono indicati gli obiettivi per conseguire uno sviluppo sostenibile. Il Rapporto è corredato dalla relativa relazione della società di revisione.

 

SNAM Spa (finalista)

La documentazione societaria è raccolta in un contenitore comprendente: Relazione del Bilancio d’esercizio, Relazione del Bilancio consolidato, Rapporto di sostenibilità, Relazione sul Governo societario e gli assetti proprietari, la Relazione sulla remunerazione. L’informativa presentata, descrive, con chiarezza e trasparenza, le attività dei vari settori del Gruppo, i principali dati economico-finanziari e l’andamento del titolo in Borsa. Particolare attenzione è dedicata ai rischi aziendali e alle relative politiche di gestione e controllo. Il Bilancio di sostenibilità redatto secondo le linee guida di reporting nella loro versione più aggiornata G3.1, emanata dal GRI ha ottenuto la certificazione A+.

Iscriviti all'evento
Video
Comitato Promotore