/media/post/hargseu/immagine-libro1-450x512.jpg
Ferpi > News > 3 crisi di immagine e di consenso

3 crisi di immagine e di consenso

04/12/2015

Partiti, Chiesa, Pubblica Amministrazione sono tre settori che stanno attraversando una profonda crisi di consenso proprio per la mancanza, da parte di chi ne è responsabile, di una visione strategica globale delle problematiche inferite. Le relazioni pubbliche, se correttamente intese nella loro dimensione etica-tecnica-organizzativa e professionalmente praticate da soggetti dotati di un adeguato background di esperienza e di cultura, possono essere uno strumento utile per recuperare consenso. Il nuovo libro di Leonardo Montoli, socio fondatore di Ferpi.

Fare bene e farlo sapere bene è la sigla riassuntiva delle relazioni pubbliche. Far bene per il partito politico vuol dire servire al meglio la società. Far bene per la Chiesa, è applicare con la massima coerenza la religione che rappresenta. Far bene per la pubblica amministrazione, vuol dire offrire un servizio ottimale al cittadino.

Quel “bene” richiama la dimensione etica ed organizzativa, che sottende questi tre far bene.Farlo sapere bene, per i tre interlocutori della società sopra indicati, vuol dire utilizzare i mezzi tecnici più appropriati per supportare, interpretare e comunicare l’attività istituzionalmente svolta.

Quindi, in altre parole, le relazioni pubbliche possono essere definite la strategia globale del ben fare e del ben comunicare il ben fatto,in cui organizzazione e tecnica si sviluppano armonicamente in una cornice etica. La finalità di tale strategia è quella di conseguire consenso che si materializza in voto per il partito politico, in riconoscimento della qualità del servizio per la pubblica amministrazione, in adesione convinta e coerente al credo religioso per la Chiesa.

Partiti, Chiesa, Pubblica Amministrazione sono tre settori che stanno attraversando una profonda crisi di consenso proprio per la mancanza, da parte di chi ne è responsabile, di una visione strategica globale delle problematiche inferite: alla base c’è un distacco dalla realtà, poco conosciuta. Per ripartire occorre anzitutto ammettere la propria ignoranza, il che significa scoprire la determinante importanza della analisi e della documentazione, due strade da percorrere con grande impegno ed umiltà; cioè con la consapevolezza dei propri limiti ed errori; che richiede una strategia dell’attenzione e dell’ascolto che sostanzialmente sostituisce il servizio al potere.

Le relazioni pubbliche, se correttamente intese nella loro dimensione etica-tecnica-organizzativa e professionalmente praticate da soggetti dotati di un adeguato background di esperienza e di cultura, possono far recuperare consenso ai partiti politici, alla Chiesa cattolica, alla pubblica amministrazione,ai sindacati, a qualunque ente o azienda in crisi di consenso.

L’informazione organizzata in chiave documentaria ed il corretto uso delle moderne tecnologie informatiche, favorendo l’esercizio del pensiero critico, garantiscono la formazione di opinioni motivate, la partecipazione consapevole, l’utilizzo del dubbio costruttivo quale strumento per alimentare le proprie certezze di coscienza, ed esprimere comportamenti con esse coerenti nel pieno rispetto della pubblica opinione ed a tutto vantaggio della democrazia.




Crisi di immagine e di consenso
Politica, Chiesa cattolica, pubblica amministrazione sfiduciati dalla pubblica opinione. Come risalire la china?
L. Montoli
2015
Disponibile gratuitamente su www.leonardomontoli.com

COMMENTI

Eventi