Ferpi > News > A Lugano il Global Credentials & Accreditation Summit

A Lugano il Global Credentials & Accreditation Summit

11/07/2014

Come viene definito lo status professionale di un comunicatore? Quali i parametri e gli indicatori adottati? Se ne è discusso in Svizzera nell’ambito del summit internazionale, organizzato da Global Alliance, sul valore delle qualifiche dei professionisti di Rp.

“Le credenziali professionali danno legittimità e riconoscimento, oltre a fornire delle fondamento in grado di rafforzare la competenza professionale. Ci sono una serie di programmi in atto in tutto il mondo e per molti anni molti membri hanno stretto accordi di reciprocità per poterli riconoscere”. Lo ha sostenuto Anne Gregory, Presidente di Global Alliance, durante la presentazione di una task force che lavorare per ricostruire lo stato dell’arte sulle cosiddette credentials, il termine utilizzato per attribuire lo stato professionale, a margine della due giorni del Summit sul tema che si è tenuto a giugno a Lugano.
I membri e i leader di 19 associazioni nazionali e internazionali, tra cui IABC, PRSA e CIPR, si sono incontrati per discutere nel dettaglio lo status quo, esaminando quello che potrebbe divenire un modello ideale per le credential in tutto il mondo.
“I tempi sono ormai maturi per una conversazione globale che riguardi il corpo di competenze, conoscenze, attributi e comportamenti della nostra professione”, continua Anne Gregory, “e che determini parametri comuni in grado di essere applicati tutti noi, ma che consentano anche un adattamento nazionale o culturale.
“Global Alliance cercherà di capire come sia possibile coinvolgere i professionisti in questo processo in modo che riconoscano e comprendano gli modelli concordati e cerchino attivamente le persone in possesso di tali caratteristiche nella scelta dei propri collaboratori”.
“Si tratta di un progetto importante che può gettare le basi per un riconoscimento della professione delle Rp e della comunicazione a livello globale. La nostra task force sta costruendo un percorso emozionante, che ritengo sarà di reale vantaggio per i professionisti di tutto il mondo negli anni a venire” .
Fonte: Global Alliance

COMMENTI

Eventi