Ferpi > News > Coca e Pepsi: segreti pericolosi

Coca e Pepsi: segreti pericolosi

15/11/2004

Un comitato governativo indiano ha decretato che le bevande prodotte in India dalla Coca-Cola e dalla Pepsi contengono livelli inaccettabili di residui di pesticidi. Scattano i controlli, ma il segreto della ricetta vincente potrebbe essere violato.

La questione era stata sollevata dal quotidiano britannico The Guardian che in un recente articolo raccontava di come i contadini delle regioni dell'Andhra Pradesh e del Chattisgarh abbiano scoperto nella Coca-Cola una soluzione efficace contro i parassiti che aggrdiscono i loro raccolti, preferendola ai costosi pesticidi.Partono gli accertamenti da parte dell'Alta Corte, dopo le denunce ufficiali da parte del Centre for Science and the Environment, dalla Youth Welfare Society e da altra organizzazioni non profit. Sono in discussione presunte tracce di DDT, ma per poter effettuare i controlli di rito occorrerebbero analisi dettagliate sulla composizione delle due bevande e in gioco c'è la ricetta di Coca Cola, tra i più remunerativi segreti del secolo.In particolare la leggendaria e misteriosa miscela del gigante dei softdrinks è da sempre oggetto di dispute e la multinazionale rifiuta di rivelarlo, nonostante si tratterebbe di servire la giustizia.Il caso è aperto, ma per il momento i contadini sono contenti: un litro di pesticida concentrato costa infatti in media 180 euro contro i 0.05 euro di un litro e mezzo di Coca-Cola (prezzo indiano).Emanuela Di Pasqua - Totem

COMMENTI

Eventi