Ferpi > News > Ecco i Quaderni delle Rp

Ecco i Quaderni delle Rp

23/03/2011

Ferpi lancia gli istant book sui principali aspetti della professione. Promossi dal _Centro Studi,_ i Quaderni delle Relazioni Pubbliche sono dei prodotti "monotematici" costruiti a partire da articoli pubblicati sui media Ferpi a cui si aggiungono contributi originali raccolti attraverso un call for paper.

Essere un relatore pubblico significa prima di tutto mettersi in ascolto e dialogare con i pubblici interni ed esterni. Sembra un’affermazione scontata e una pratica ormai sedimentata nella prassi professionale, ma non è così. Purtroppo. C’è ancora poca conoscenza, spesso diffidenza, di uno degli aspetti e degli strumenti professionali più importanti per le Rp: l’analisi degli stakeholder.
E’ uno dei motivi che ha spinto il Centro Studi Ferpi, in collaborazione con il gruppo che gestisce l’editoria e l’informazione Ferpi a ideare i Quaderni delle Relazioni Pubbliche .
I Quaderni vogliono diventare strumenti per l’approfondimento e la conoscenza della “cassetta degli attrezzi” necessaria ad ogni relatore pubblico.
L’idea è di offrire ai professionisti iscritti a Ferpi, ma non solo, degli strumenti di facile consultazione su alcune delle tematiche più rilevanti e attuali per la professione. Un modo anche per dare seguito al lavoro sviluppato sul sito, attraverso la newsletter settimanale e il magazine.
I Quaderni sono il frutto di un lavoro di raccolta degli articoli più letti e scaricati dal sito e quelli presentati sul magazine a cui si aggiungono contributi di quei soci che ritengono di poter offrire un contributo significati alla community.
Questo primo numero è dedicato a Stakeholder e Influenti , due delle categorie di pubblici fondamentali nelle Rp e si avvale dei contributi di Giancarlo Panico, Toni Muzi Falconi, Enrico Cogno, Vincenzo Cosenza, Giampietro Vecchiato, Stefano Martello e Sergio Zicari, Luca Poma, Roberto Antonucci. Nei Quaderni è riproposta l’intervista esclusiva che qualche mese fa Edward Freeman, il padre della Teoria degli Stakeholder, concesse a Ferpi.
I Quaderni non vogliano essere una rivista scientifica, di cui pure ci sarebbe bisogno, ma un prodotto che sia utile ai professionisti come agli studenti, ai ricercatori come ai manager, anche non del nostro settore professionale. Il primo numero è, come sempre accade, suscettibile di miglioramenti.
Il prossimo numero dei “Quaderni” che uscirà a fine maggio, sarà dedicato alle Relazioni con i media. Quella che ancora in molti chiamamo “Ufficio stampa” è una funzione di base delle Relazioni pubbliche. In questi anni, pur mantenendo le sue prerogative fondamentali, ha dovuto fare i conti con i cambiamenti portati dalla diffusione e l’uso crescente della Rete e delle tecnologie. I media sono cambiati, le aziende che li editano sono sempre più orientate al business, i tablet e la fruizione in mobilità stanno cambiando i tempi e i modi dell’informazione. Ciò obbliga a ripensare la funzione di relazione con i media.
I contributi per il prossimo numero dei Quaderni delle Rp dedicato alla Relazioni con i media , appunto, dovranno pervenire entro e non oltre, il 15 maggio 2011. Dovranno essere di una dimensione massima di 10.000 battute (spazi inclusi), essere accompagnati da un breve profilo biografico – professionale dell’autore e di una sua fotografia.
Per informazioni e concordare l’invio di contributi contatta Giancarlo Panico: g.pan@iol.it.
Il primo numero dei Quaderni delle Rp è scaricabile gratuitamente dai soci Ferpi accedendo al Ferpinet. Il download è disponibile nell’area della Rassegna Stampa.
I colleghi “non soci” che sono interessati a riceverne copia sono possono richiederla inviando una mail a: redazione@ferpi.it

COMMENTI

Eventi