/media/post/pldetr8/good-news.jpg
Ferpi > News > Good news in bad times

Good news in bad times

07/06/2017

Si può dare spazio alle buone notizie sommersi come siamo dal grande discorso sulla paura? Esistono ancora buone prassi di comunicazione in grado di restituire speranza e fiducia e di ricostruire il senso della comunità? Se ne parlerà durante un incontro promosso dalla Facoltà di Scienze della Comunicazione Sociale dell’Università Pontificia Salesiana, da UCSI Unione Cattolica Stampa Italiana e dalla Delegazione Ferpi Lazio, in programma mercoledì 14 giugno a Roma.


E’ possibile dare spazio alle buone notizie sommersi come siamo dal grande discorso sulla paura? Esistono ancora buone prassi di comunicazione in grado di restituire speranza e fiducia e di ricostruire il senso della comunità?


Se ne parlerà mercoledì 14 giugno, durante un incontro promosso dalla Facoltà di Scienze della Comunicazione Sociale dell’Università Pontificia Salesiana, da UCSI Unione Cattolica Stampa Italiana e dalla Delegazione Ferpi Lazio, presso la sede CESV (Via Liberiana, 17) insieme a Gaia Peruzzi, docente di comunicazione dei diritti e cittadinanza attiva a La Sapienza, Giulia Pigliucci, ufficio stampa e comunicazione terzo settore e ONG oltre che membro del direttivo Ferpi Lazio e Paolo Scaramuccia di Legacoop e cooperative di comunità.


Introducono e moderano: Simonetta Blasi, socio Ferpi, Vittorio Sammarco e Paola Springhetti, comunicatori, giornalisti e docenti della Pontificia Salesiana, oltre che curatori e autori di alcuni dei saggi presenti nel volume "I germogli della Buona notizia. Comunicare speranza e fiducia nel nostro tempo”, edito da LAS con la prefazione di Don Ivan Maffeis, direttore del Pontificio Consiglio per le Comunicazioni Sociali della CEI.

#comunicobene #buonacomunicazione

COMMENTI

Eventi