Ferpi > News > I più eco-friendly, da Babbo Natale a Lord Browne

I più eco-friendly, da Babbo Natale a Lord Browne

06/12/2006

La lista dei 100 uomini (e donne) più eco-friendly di tutti i tempi. L'ha compilata l'Environmental Agency. Molte sorprese, c'è addirittura il Ceo di Bp.

L'atteggiamento ecologista, quantomeno a parole, è ormai trendy. Ma c'è qualcuno che ha sollevato, a suo modo, la questione dell'ambiente e del rispetto della natura in tempi in cui ancora essere verdi non faceva tendenza. Originale dunque l'idea dell'Environment Agency di nominare le cento persone che più si sono distinte nel corso di tutti i tempi per il loro atteggiamento nei confronti del pianeta. Ci sono sì esponenti dei nostri tempi, economisti, scrittori e persino uomini d'azienda che meritano un riconoscimento per le loro idee verdi, ma ci sono anche personaggi ambientalmente responsabili risalenti a molto tempo fa (San Francesco per esempio o addirittura Buddha) o ancora individui frutto della fantasia, come Babbo Natale, che certo viaggiando con le sue renne non inquina la Terra.
Si tratta di una classifica interessante che spiega come l'uomo non sempre sia (o sia stato) nemico di madre Natura.Curiose le scelte dell'agenzia britannica, che ha scelto di attribuire un premio anche a un manager di un'industria teoricamente inquinante, ovvero Lord John Browne (nella foto qui a destra), Ceo della Bp con il merito di aver inaugurato la svolta verde dell'azienda.
Nella nutrita lista figura il nome di Rachel Carson, che conquista il primo posto per aver sensibilizzato l'opinione pubblica in merito all'uso dei pesticidi da parte dell'industria, grazie al suo libro Silent Spring. Al secondo posto troviamo Ernst Fritz Schumacher, economista indipendente che sviluppò, molto prima dei no-global, il pensiero eco-solidale, tessendo le lodi dello sviluppo in piccolo (in contrapposizione al gigantismo dello sviluppo) e dell'uso sostenibile delle risorse. La lista prosegue, con nomi illustri e meno illustri, dal sindaco di Londra Ken Livingstone al governatore della California, Shwarzenegger, celebre per la sua visione particolarmente ecologista e per alcune iniziative recenti in cui ha dimostrato il pugno di ferro nei confronti dell'industria inquinante.
Una rosa di nomi da leggere, per sapere chi sono gli uomini e le donne che in questo momento stanno portando avanti un pensiero ecologista, senza essere necessariamente degli idealisti, e per conoscere gli antesignani dell'ecologismo, della Csr e di molti concetti che paiono ormai quasi dovuti, ma hanno avuto bisogno di secoli per imporsi nella cultura comune.
Emanuela Di Pasqua - Totem

COMMENTI

Eventi