Ferpi > News > Il Museo Nazionale del Cinema di Torino premiato a MuseumNext

Il Museo Nazionale del Cinema di Torino premiato a MuseumNext

04/07/2014

L’uso della tecnologia come strategia di brand: WiFi gratuito, mobile tagging, didascalie digitali e il sito di crowdfunding hanno consentito al Museo torinese di ottenere il riconoscimento per la Digital Innovation alla conferenza inglese. A ricevere il premio la socia Ferpi, _Maria Grazia Girotto._


Nell’ambito della prestigiosa conferenza MuseumNext tenutasi il 19 e 20 giugno a Newcastle-upon-Tyne, in Inghilterra, il Museo Nazionale del Cinema di Torino ha ricevuto la menzione speciale del Museum Innovation Award 2014, per l’innovativo progetto di tecnologia digitale destinato a rendere le sue collezioni più accessibili al pubblico e per il sito di crowdfunding.
I vincitori degli altri premi sono l’Imperial War Museum in Inghilterra, l’Eye Museum e il Gement Museum Den Haag in Olanda. MuseumNext è la più grande conferenza mondiale in materia di innovazione digitale per i musei e quest’anno ha attirato delegati provenienti da oltre 30 Paesi, con la partecipazione delle più importanti e prestigiose istituzioni museali a livello internazionale.
“La giuria è rimasta enormemente colpita – sottolinea Jim Richardson, fondatore della conferenza e ideatore dei premi MuseumNext – dal lavoro realizzato dal Museo Nazionale del Cinema di Torino. Abbiamo ricevuto candidature da tutto il mondo, ma abbiamo capito che questo era un progetto speciale. Il Museo Nazionale del Cinema è all’avanguardia in Italia nell’utilizzo delle nuove tecnologie e la giuria si augura che possa ispirare altri musei italiani nel considerare l’utilizzo il digitale per migliorare la fruizione del proprio patrimonio”.
“Siamo particolarmente orgogliosi di questo prestigioso riconoscimento – afferma Alberto Barbera, Direttore del Museo Nazionale del Cinema – che premia l’impegno del Museo a favore di un progetto innovativo, inteso a sperimentare inedite modalità di accesso e fruizione delle proprie collezioni. L’obiettivo è di contribuire alla messa a punto di nuovi modelli espositivi, nei quali l’utilizzo delle tecnologie digitali è destinato all’arricchimento dell’esperienza complessiva del visitatore. Quanto realizzato sinora non è che il primo passo di un vasto progetto di rinnovamento che vedrà impegnato il Museo del Cinema nei prossimi anni, grazie al sostegno prezioso della Camera di Commercio di Torino e della Compagnia di San Paolo”.
“Oggi un pubblico sempre più ampio utilizza il proprio smartphone o il proprio tablet per accedere a informazioni e comunicare, il consumo culturale va sempre più nella direzione della multimedialità, nella convergenza tra contenuti e nuove tecnologie. Il progetto è nato dalla collaborazione con Torino Wireless e il sostegno di soggetti privati che hanno creduto nell’importanza di questa iniziativa – spiega Maria Grazia Girotto, socia Ferpi, project manager del progetto e responsabile comunicazione e marketing del Museo. WiFi gratuito e il mobile tagging consentono di aumentare l’engagement dei visitatori, che attraverso il proprio smartphone o tablet possono accedere a contenuti multimediali con curiosità e aneddoti sulle opere esposte e sull’edificio, ma anche condividere la propria esperienza di visita e facilitare l’accesso a visitatori con disabilità sensoriale.
MakingOf.it, il sito di crowdfunding del Museo, – continua Girotto – è nato con l’obiettivo di favorire la partecipazione concreta del pubblico alle iniziative del Museo. Collegato al nostro sito istituzionale, sarà permanentemente dedicato alla raccolta fondi attraverso la rete, su progetti che di volta in volta verranno indicati, e potrebbe diventare nel tempo un luogo di incontro per gli appassionati che vogliono partecipare alla vita del Museo”.

COMMENTI

Eventi