/media/post/p79chcd/caruso.png
Ferpi > News > Le società benefit per la realizzazione di un beneficio comune

Le società benefit per la realizzazione di un beneficio comune

24/06/2021

Rossella Sobrero

Tra le novità dell'Oscar di Bilancio 2021 la nuova categoria dedicata alle Società Benefit. Ripartono con Raul Caruso, Direttore di Assobenefit, l'Associazione Nazionale delle Società Benefit, le interviste dedicate a partner e supporter dell'Oscar.

Questa edizione dell’Oscar di Bilancio prevede la nuova categorie “Società Benefit”: anche se molti dei nostri lettori sanno cosa è una Società Benefit, ci spieghi quali sono le caratteristiche di questo tipo di organizzazioni?

Le società benefit sono società ibride poiché associano al tradizionale obiettivo della realizzazione dei profitti un ulteriore obiettivo di realizzazione di un beneficio comune. Questo deve essere indicato nello statuto della società. In breve, le società benefit sono aziende che oltre a porsi come obiettivo il soddisfacimento di azionisti e investitori hanno anche quello di contribuire a soddisfare i bisogni di territori e comunità in cui sono inseriti. A tutela e supervisione di questo obiettivo ibrido, ogni società benefit deve arricchire la tradizionale governance nominando anche un responsabile di impatto che garantisca la realizzazione di tale beneficio comune in maniera compiuta durante la vita aziendale. Inoltre, le società benefit devono "misurare" e "valutare" quanto realizzato attraverso una relazione di impatto da associare ogni anno al bilancio. 

Assobenefit nasce nel 2018 ed è molto cresciuta in questi anni. Ci illustri brevemente quali sono le principali attività che realizzate?

Assobenefit è un’associazione che attraverso attività scientifiche, culturali e di divulgazione intende promuovere e rafforzare la comunità delle società benefit per poi raggiungere il fine ambizioso di cambiare il modello di sviluppo economico. L’attività è articolata in diversi momenti. Abbiamo chiaramente un appuntamento annuale molto importante denominato "Giornata nazionale delle società benefit" in cui si condividono le tematiche e le esperienze più significative che riguardano le società benefit e l'evoluzione del modello di sviluppo economico. La Giornata rappresenta un momento unico in Italia per il mondo delle società benefit. Abbiamo stretto con diversi partner con cui collaboriamo per diffondere il modello benefit nei diversi settori della vita economica. Abbiamo poi un’attenzione costante al tema della valutazione di impatto: abbiamo realizzato una serie di webinar aventi ad oggetto diverse metodologie e standard per la misurazione dell’impatto e stiamo realizzando una matrice di compliance dei diversi standard di valutazione rispetto alla legge. In un altro gruppo di lavoro sulla fiscalità abbiamo redatto un documento in merito al principio di inerenza dei costi per le attività che contribuiscono alla realizzazione del beneficio comune. Abbiamo un comitato scientifico e collaboriamo con diverse università e centri di ricerca. Alla fine del 2020 abbiamo pubblicato con la casa editrice Egea un volume dal titolo "Società benefit" che al momento in Italia è l’unico volume che tiene insieme analisi economiche, giuridiche e di management in merito alle società benefit. È una lettura che consente di valutar diversi aspetti cruciali delle società benefit. Abbiamo poi un’attenzione costante anche all’evoluzione della normativa europea ed infatti abbiamo partecipato come stakeholder a tre diverse consultazioni della commissione europea sui temi della sostenibilità. Tra le novità in programma, in autunno proporremo dei benefit talk, appuntamenti in cui le imprese possono presentare e condividere esperienze su alcune "dimensioni benefit". 

È chiaro che per ognuna di questa attività, cerchiamo di mantenere una costante attività di comunicazione sui social e per mezzo di apparizioni sulla stampa con articoli e interviste al fine di comunicare non solo la bontà della nostra mission ma anche per supportare progetti e iniziative delle nostre imprese associate. 

La trasparenza per le Società Benefit è un valore molto importante. Per soddisfare la richiesta di trasparenza della legislazione, sono tenute a redigere la relazione annuale di impatto da allegare al bilancio e pubblicare sul sito aziendale. Quali sono i requisiti principali a cui le Società Benefit devono fare riferimento?

Come detto, le società benefit sono tenute a presentare ogni anno la relazione annuale di impatto e per farlo devono fare riferimento in primo luogo agli allegati della legge in cui sono esplicitate le aree di valutazione e precisamente: (i) il governo d’impresa; (ii) i lavoratori; (iii) le relazioni con gli stakeholder; (iv) l’impatto della vita aziendale sull’ambiente. Lo standard di valutazione scelto liberamente dalle imprese deve essere stato sviluppato da un ente esterno all’azienda e deve essere abbastanza articolato da incorporare le aree di valutazione menzionate prima. È anche utile sottolineare che ogni società deve indicare un responsabile di impatto che accompagna i manager nella realizzazione del beneficio comune e che chiaramente dovrà avere un ruolo primario nella stesura della relazione annuale di impatto. 

COMMENTI

Eventi