/media/post/deb57hu/TRIMI-796x512.jpg
Ferpi > News > Litigation PR: difesa d’impresa

Litigation PR: difesa d’impresa

05/06/2015

Le Litigation Public Relations saranno al centro di un corso, organizzato dalla Delegazione Ferpi Emilia Romagna con il Gruppo di lavoro “Comunicare le professioni” di Ferpi, in programma martedì 9 giugno presso la sede della Facoltà di Scienze Giuridiche dell’Università degli Studi di Bologna.

L’attività dei professionisti del diritto e degli addetti alle relazioni pubbliche e alla comunicazione sta evolvendo verso una prospettiva sempre più sinergica, imponendo una collaborazione che si configura nelle  Litigation Public Relation (PR), ovvero la gestione a livello professionale delle attività di comunicazione sviluppate ed esercitate dalle parti coinvolte in una controversia legale.

Gli obiettivi strategici delle Litigation PR coprono dunque sia il campo del processo, tradizionalmente occupato dalle discipline legali, sia tutto il complesso di considerazioni e valutazioni esterne al perimetro delle aule di tribunale, che compongono quell’entità complessa e composita normalmente definita come “opinione pubblica”. Dunque, tramite un corretto utilizzo dei media e degli altri strumenti che concorrono ad influenzarla, seppur senza sovrapporsi o interferire nel processo, le Litigation PR contribuiscono alla migliore comprensione e diffusione del significato che esso assume, sia per le persone coinvolte che per gli impatti socio-economici. Un terreno spinoso come questo non poteva non sollevare stringenti questioni deontologiche, ben sintetizzate da Kaplan già nel 1984, il quale rifletteva “possono le parti cercare l’approvazione del mondo esterno quando l’obiettivo di un contenzioso è quello di ottenere giustizia all’interno delle aule del tribunale? E quale può essere la correttezza della stampa se prende suggerimenti da un addetto all’informazione pagato per il processo?”.

Se dunque l’interdisciplinarità della questione nel resto del mondo (oltreoceano in primis) sembra ormai pacifica non può ancora dirsi altrettanto per l’Italia, dove gli effetti di una collaborazione sinergica tra professioni forensi ed attori delle relazioni pubbliche sono stati riconosciuti con notevole ritardo.  A questo proposito la Delegazione Ferpi – Emilia Romagna ed il Gruppo di lavoro “sulle professioni intellettuali” di Ferpi   hanno organizzato, in collaborazione con la Commissione Aggiornamento e Specializzazione Professionale (CASP) di Ferpi e l’Università degli Studi di Bologna, un incontro di riflessione sul tema dal titolo LITIGATION PR: Linee guida comuni per l’accreditamento e l’operatività”, che si svolgerà martedì 9 giugno presso la sede della Facoltà di Scienze Giuridiche dell’Università degli Studi di Bologna (Sala delle Armi, ore 16.00-20.00). L’incontro sarà coordinato da Michela Dalla Vite, Scuola di Giurisprudenza – Università di Bologna e vedrà la partecipazione di un team multidisciplinare di relatori: Andrea Colagrossi e Stefano Martello, entrambi componenti del Gruppo di lavoro “Comunicare le professioni intellettuali” di Ferpi; Gianluca Guerrieri, Avvocato e Professore Associato di Diritto Commerciale- Università di BolognaNicola Mazzacuva, Avvocato e Professore Ordinario di Diritto Penale- Università di BolognaNicoletta SartiPresidente della Scuola di Giurisprudenza – Università di Bologna e  Biagio Oppi, Responsabile delegazione Ferpi Emilia-Romagna.

La partecipazione all’incontro è gratuita, previa iscrizione, e darà diritto al riconoscimento di 25 crediti formativi ai Soci Ferpi che decideranno di partecipare.

Per informazioni e iscrizioni scrivere a casp@ferpi.it.

COMMENTI

Eventi