Ferpi > News > Managing organisational forgetting: l'arte del dimenticare all'interno delle aziende

Managing organisational forgetting: l'arte del dimenticare all'interno delle aziende

23/03/2004
Il titolo di copertina della scorsa settimana di 'Sloan Review', la rivista del Mit sul management, era dedicato alla gestione aziendale delle conoscenze. E la proposta del servizio era certamente al di fuori dalla consuetudine: quella di un sistema per razionalizzare le conoscenze e le competenze e imparare a dimenticare ciò che non serve più.E' la prima volta che si parla scientificamente dell'arte del dimenticare per il management proponendo teorie in controtendenza al pullulare, in campo formativo, di corsi per la raccolta e la distribuzione delle informazioni. Contro le "fonti di conoscenza" dunque vengono schierate le "modalità della dimenticanza" perché dimenticare è complicato, ma fondamentale. Tra le cose da scordare o da tenere a mente, per un'azienda, il pezzo ricorda che è fondamentale che la società sappia ricordare i processi e scordare le abitudini cattive o sorpassate. Per le "buone" conoscenze invece, sarà il management a trovare il modo per tenerle in esercizio in modo che non vadano mai nel dimenticatoio.Il dimenticare può essere suddiviso in due dimensioni: la prima analizza la differenza tra il dimenticare accidentalmente o intenzionalmente. Se accade accidentalmente, questo comportamento può essere associato alla perdita di competitività di un'azienda. Se accade invece intenzionalmente questo comportamento può portare all'azienda risultati positivi.La seconda dimensione di cui lo studio parla della differenza tra la conoscenza che è già radicata e quella appena fatta propria. E'il mix tra queste due dimensioni a creare una sorta di classifica dei diversi tipi di dimenticanza organizzata di cui lo studio parla: il deterioramento della memoria; la mancata memorizzazione; il disimparare; lo sfuggire le cattive abitudini.Per saperne di più e acquistare l'intero servizio, potete collegarvi al sito dello Sloan ReviewEva Perasso - Totem

COMMENTI

Eventi