Ferpi > News > Misteri delle parole

Misteri delle parole

04/10/2005

Uno studio indaga sul grado di consapevolezza tecnologica dei cittadini britannici partendo dalle parole

" Molti metrosexual sanno che tenere un blog circa il loro podcasting è forse un po' fuori moda, mentre il flashmobbing è decisamente sorpassato". Non è una frase totalmente demenziale, come potrebbe sembrare a una prima lettura, ma è composta da termini gergali usati da chi conosce il linguaggio tecnologico.Qualsiasi cosa ne pensino pubblicitari, giornalisti e residenti della comunità internet, la gran parte dei cittadini britannici trova l'hi-tech una buffonata che li lascia perplessi. Lo spiega lo studio condotto tra taxisti, parrucchieri e proprietari di pub - sostenuto da una convenzionale ricerca di mercato su di più di 1.000 adulti nel Regno Unito secondo cui sette persone su dieci non sanno cos'è un blog. E nove persone su dieci non sanno cosa siano parole come podcasting o flashmobbing (vedi glossario finale).Invece quattro su dieci conoscono il significato di dogging, forse a causa della pratica dell'attività in questione da parte di alcune celebrità (e non significa fare jogging con il cane).Solo il 49% delle persone conosce il significato di chav a dispetto della grande diffusione che il termine ha avuto sui quotidiani britannici. Tuttavia circa nove persone su dieci sanno cosa sia una broadband.Per l'agenzia pubblicitaria che ha realizzato la ricerca, DDB, i risultati sono stati un piccolo shock, e indicano che gli studiosi del mercato considerano i loro pubblici di riferimento più interessati alla tecnologia di quanto realmente siano. Persino tra le parti della popolazione classificate come "utenti della prima ora", la conoscenza del blog è scarsa. Due uomini su tre, due persone su tre tra i 16 e i 24 anni, e due single su tre non ne hanno mai sentito parlare. Anche avere una connessione internet sembra fare solo una piccola differenza: tra quelli che la usano, due su tre non sanno cosa sia un blog.Sarah Carter, direttore della pianificazione di DDB a Londra, spiega che il panel di taxisti, estetisti e titolari di pub dà buone indicazioni sulle cose di cui la gente parla realmente. "Quando ho chiesto al panel cosa dice la gente circa il blogging hanno pensato che intendessi il dogging. La nostra ricerca non dimostra solo che in giro non si fanno discorsi su blogging e podcasting al di fuori di quelli fatti dai media, ma anche che la gente non ha idea del significato di queste parole. E questo è un vero campanello d'allarme". La ricerca arriva una settimana dopo uno studio separato condotto su alcuni operai da cui risultano grandi difficoltà a decifrare il gergo dei computer quasi fosse una lingua straniera.
N.C. 


DEFINIZIONI 
Blogging: tenere un blog, giornale o diario online Podcasting:  rendere disponibili i file audio sulla rete per chi vuole scaricarli e ascoltarliMetrosexual: chi per abitudini e comportamenti è simile a un uomo alla moda, metropolitano, omosessualeFlashmobbing:  quando una folla converge in data e località specifiche, partecipa ad atti apparentemente casuali e poi si disperdeDogging:  fare sesso con sconosciuti in un luogo pubblico e con spettatoriChav:  persone incolte, ignoranti e inclini a comportamenti antisociali e immoraliHappy Slapping:  schiaffeggiare o prendere a pugni qualcuno di sorpresa e fotografarlo con il cellulareBroadband:  connessione a banda larga, accesso internet ad alta velocità

COMMENTI

Eventi