/media/post/v9csl8t/crisis-management.jpg
Ferpi > News > Salvaguardare business continuity e reputazione grazie al crisis management

Salvaguardare business continuity e reputazione grazie al crisis management

05/05/2016

L’importanza della prevenzione e della comunicazione per gestire una crisi aziendale sono i temi affrontati dal Corso “Crisis Management. Perché non si è mai sufficientemente preparati quando scoppia una crisi? Una ipotesi di cassetta degli attrezzi”, in programma martedì 10 maggio a Padova, a cura di Giampietro Vecchiato.

 

Crisi è un termine con il quale l’opinione pubblica convive a partire dal 2008 e sempre più costantemente negli anni successivi, in seguito alla “crisi sistemica” che ha colpito l’economia del mondo occidentale. Le imprese però si trovano ad affrontare altre crisi non necessariamente riconducibili alla situazione economica generale, che vanno a indebolire la comunicazione e la reputazione dell’impresa stessa. La comunicazione con i nuovi media ha accelerato il ritmo, le informazioni si diffondono velocemente e amplificano gli interlocutori coinvolti direttamente o indirettamente con l’impresa. Inoltre, se si pensa a quanto sia complesso costruire la reputazione di un’azienda e quanto invece sia facile perdere ogni credibilità, si intuisce il ruolo chiave della comunicazione di fronte a una crisi.

Realizzare una struttura di anticorpi efficace per far fronte a queste difficoltà e gestire in modo corretto una crisi permette di non rendere vano il lavoro e la professionalità di manager e collaboratori. Per fare ciò bisogna cominciare a gestire la crisi molto prima che un evento negativo si manifesti: la preparazione e la prevenzione verso gli eventi critici sono fondamentali per la crescita e la sopravvivenza dell’azienda. Bisogna inoltre avviare una comunicazione propositiva e aperta, diffondendo una corretta mentalità per affrontare la crisi. La condivisione dei saperi e il confronto tra i componenti interni ed esterni di una azienda sono gli strumenti per fronteggiare al meglio una difficoltà.  Tapscott e Williams sostengono che “le aziende devono capire che i tempi dei monologhi sono finiti”.

Salvaguardare la business continuity e la reputazione di un’azienda è dunque il tema centrale del Corso organizzato da P. R. Consulting e Stampa Finanziaria, con il patrocinio della Commissione Aggiornamento e Specializzazione Professionale (CASP) di Ferpi, dal titolo “Crisis Management Perché non si è mai sufficientemente preparati quando scoppia una crisi? Un’ ipotesi di cassetta degli attrezzi” che si svolgerà martedì 10 maggio 2016, dalle ore 10.00 alle ore 16.00, a Padova.

La giornata di formazione curata da Giampietro Vecchiato, Senior partner e Direttore Clienti P.R. Consulting srl e Socio Professionista Ferpi, vedrà la partecipazione di esperti del settore di chiara e riconosciuta fama come Giovanni Landolfi, Consulente in comunicazione d’impresa, specializzato nell’area finanziaria e nella comunicazione di crisi legata a procedimenti giudiziari e Socio Professionista FERPI; Ferruccio di Paolo, Componente del Gruppo di Lavoro per lo svolgimento delle attività di Studio, ricerca e formazione in materia di comunicazione in situazione di crisi presso il Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile, Ministero dell’Interno; Sergio Vazzoler, Consulente in comunicazione istituzionale, politica e ambientale per organizzazione pubbliche e private e Socio Professionista FERPI e Luca Primavera, Director Corporate Communications and External Relations Zambon.

Il Corso ha ha l’obiettivo di stimolare una riflessione articolata sulle diverse tipologie di crisi e sulle fasi di preparazione e simulazione dell’imprevisto. I partecipanti acquisiranno consapevolezza sugli stakeholders e sugli attori coinvolti, comprendendo come gestire le media relations attraverso un media training efficace.

La partecipazione al Corso è gratuita, darà diritto al conseguimento di 75 crediti ai soci Ferpi ai fini della qualificazione professionale, ed è aperto anche ad iscritti esterni alla Federazione.

Per informazioni ed iscrizioni: casp@ferpi.it

COMMENTI

Eventi