/media/post/bbelbcz/London_Barbican_Hall_LSO_Haitink.jpg
Ferpi > News > Sinfonie d'Intenti: a Lugano una giornata dedicata al mecenatismo musicale

Sinfonie d'Intenti: a Lugano una giornata dedicata al mecenatismo musicale

24/06/2019

Redazione

Una giornata di studio e approfondimento sulle strategie e i nuovi paradigmi di mecenatismo contemporaneo. Con la direzione scientifica di Elisa Bortoluzzi Dubach e in collaborazione con Fondazione Fitzcarraldo, personalità prestigiose del mecenatismo internazionale incontrano musicisti di spicco e si aprono a un dibattito sul valore e il senso della promozione privata della musica.

Nella storia, la musica ha sempre rappresentato un ambito privilegiato per il mecenatismo. Un mecenatismo autentico, guidato da strutture emozionali e necessità allineate ai bisogni dei musicisti, dei compositori, delle orchestre. In una sinfonia molto particolare, il mecenatismo musicale è tutt’oggi una forma di filantropia delle arti che conserva una potente comunione d’intenti tra mecenate e beneficiario, ma che si muove verso modelli organizzativi innovativi e sempre più attenti alle ricadute positive degli investimenti per le comunità di riferimento. 

A partire da questa importante condizione, il Simposio, in programma il 18 ottobre presso il Conservatorio della Svizzera italiana (Via Soldino, 9) a Lugano, promosso dal Conservatorio della Svizzera italiana e organizzato dal Master of Advanced Studies in Cultural Management, persegue l’obiettivo di indagare quali siano le tecniche più efficaci per condurre una relazione di successo con un mecenate della musica e propone una nuova riflessione sulle maggiori sfide che un fenomeno antico come il mecenatismo musicale deve affrontare nel mutato contesto contemporaneo. 

Dando voce ad alcuni tra i maggiori protagonisti della scena filantropica internazionale, il Simposio favorisce l’esplorazione del presente e si apre al confronto e al dibattito sulle opportunità per il futuro. Sostenere la produzione di nuove opere musicali o di manifestazioni musicali significa porre fiducia in una particolare possibilità di espressione che allarga l’orizzonte etico, genera libertà e conoscenza, sollecita un contagio positivo che consolida una società basata sul rispetto del prossimo. 

In una società civile in cui il ruolo dei privati è sempre più determinante per la qualità e la vitalità culturale, quali sono le maggiori sfide che il mecenatismo musicale deve affrontare? Attraverso quali paradigmi e quali strategie d’intervento il mecenatismo musicale contemporaneo viene a determinare nuovi scenari e sostiene una crescita culturale collettiva? Nel corso del simposio si daranno alcune prime risposte a questa e a molte altre domande nell’ottica di sollecitare un dialogo aperto e attivo tra benefattori e beneficiari affinché la musica sia e continui a essere uno degli ambiti più fiorenti del mecenatismo contemporaneo.

Per info e iscrizioni clicca qui.

COMMENTI

Eventi