Ferpi > News > Tutta la responsabilità di Nike

Tutta la responsabilità di Nike

27/01/2004

Le Monde intervista Maria Eitel, responsabile per la Csr di Nike. Intanto l'impegno dell'azienda in questo campo continua: l'ultima novità è che finanzierà un progetto per lo sviluppo delle comunità rurali cinesi.

Maria Eitel, responsabile Csr per Nike, risponde in questa intervista alle domande del quotidiano francese Le Monde, che la interroga sull'evoluzione delle pratiche socialmente responsabili in azienda. La Eitel spiega perché Nike abbia impiegato diversi anni a reagire alle accuse delle organizzazioni non governative con cambiamenti strutturali e come sia giunta a un tipo di business più costruttivo, in cui da una logica di affronto delle Ong si è passati a una logica di collaborazione.
E' ciò che sta accandendo ad esempio in Cina, dove Nike investirà 275 mila dollari per aiutare il settore della piccola impresa rurale nei prossimi tre anni. In Tailandia sta partendo invece la seconda fase del Nike Village, con un investimento di 150 mila dollari per incoraggiare il ripopolamento e lo sviluppo delle attività nelle campagne. Ne parla Ethical CorporationQui l'intervista di Le Monde
Eva Perasso - Totem

COMMENTI

Eventi