Ferpi > News > Addio a Massimo Gargiulo

Addio a Massimo Gargiulo

29/10/2013

E’ morto improvvisamente, nel corso dell’intervento ad un convegno dove stava parlando di politica, la sua grande passione insieme alla comunicazione. Socio Ferpi dal 1988, aveva lasciato _Burson-Marsteller_ nel 2011 per entrare nella squadra di _Lifonti & Company._

Si è spento “sabato tra le nostre braccia, nella grande e comune passione della politica”. Così Pietro Sbaraini e Emanuela Baio, coordinatori regionali di Scelta Civica Lombardia, ricordano Massimo Gargiulo, comunicatore e politico appassionato, morto lo scorso 26 ottobre mentre stava intervenendo all’incontro del coordinamento interregionale di Scelta civica, di cui faceva parte.
Classe 1945, laureato in Scienze Politiche all’Università degli Studi di Milano, Massimo Gargiulo è stato Consigliere della Regione Lombardia negli anni 1981-1985. Un passato da consigliere regionale della Dc negli anni ’80, nel 1987 diventa professionista della comunicazione e l’anno seguente si iscrive a Ferpi. In seguito, lavora per 19 anni in Burson-Marsteller diventandone Presidente per l’Italia, dal 2007 all’aprile 2011, quando lascia per entrare in Lifonti & Company con il ruolo di Advisor per l’area Public Affairs e Issues & Crisis Communications.
Lo scorso aprile era intervenuto sul sito Ferpi, all’indomani delle votazioni, con un pezzo in cui si interrogava sulla crisi della rappresentanza.
“È morto parlando di politica, la sua passione”, lo ricordano i suoi amici. Gargiulo lascia la moglie e due figlie.
Il Presidente Patrizia Rutigliano, i membri del Comitato Esecutivo e del Consiglio Direttivo e tutti i soci Ferpi si stringono alla famiglia e ai colleghi per la scomparsa di Massimo.

COMMENTI

Eventi